Notizie

10 Febbraio 2016

Neve Natura a Villa Minozzo è un successo che crea sviluppo

La seconda settimana di Neve Natura e Cultura d’Appennino vede impegnate sei classi: quattro delle scuole superiori e due primaria, provenienti da Reggio Emilia, Fiorenzuola e Villa Minozzo. Le scolaresche saranno ospitate a Lagdei (sul crinale parmense), Succiso, Civago e Monteorsaro (nell’alto Appennino reggiano). Le ultime due strutture, in particolare, sono nel Comune di Villa Minozzo.

4 Febbraio 2016

Mamme e papà sotto l’Abete Bianco

Sabato 6 febbraio “porte aperte” all’Abete Bianco, il micronido comunale, riservato ai bambini dai 12 ai 36 mesi, che ha sede in corso Prampa, nel centro di Villa Minozzo, accanto alle scuole secondarie di primo grado del capoluogo.
“I villaminozzesi, con particolare riferimento ai genitori interessati ad iscrivere i propri figli al prossimo anno formativo – spiega il vicesindaco Sara Govi – potranno così visitare, dalle 10 alle 12, gli ambienti, osservare le attività quotidiane, informarsi sul progetto educativo e sui tempi e le modalità di partecipazione dei loro piccoli, con possibilità di frequenza part-time o a tempo pieno”.
Il servizio, che è gestito “in convenzione col settore infanzia di Coopelios – prosegue il vicesindaco Govi – è dotato di una struttura moderna, con ampi spazi che hanno l’obiettivo di stimolare i molteplici interessi dei più piccoli, sotto la guida di personale qualificato. Le domande di ammissione, che sono scaricabili dal sito web del Comune, possono essere presentate o inviate all’ufficio protocollo, con termine a fine marzo. La nostra assistente sociale, Ilaria Ruffini, è comunque a disposizione per ulteriori informazioni, relative agli orari, alle giornate di frequenza, ai costi e ad altri aspetti organizzativi”.
Conclude Sara Govi: “Il micronido è dotato di zone pasto e sonno, di angoli simbolici, di lettura e costruttività, e di zona ‘morbidi’. Ha inoltre nel suo mini atelier dei linguaggi espressivi il suo punto di forza. Si tratta di un nostro fiore all’occhiello, perché progettare, organizzare e realizzare servizi educativi per la prima infanzia, a sostegno delle giovani famiglie, ha sempre rappresentato e continua a significare per l’amministrazione comunale investire concretamente sul futuro della propria comunità e della montagna”.

7 Dicembre 2015

Villa Minozzo paese cardioprotetto

“I defibrillatori?  Li installeremo su tutto il territorio”: così Elio Ivo Sassi, presidente della Croce verde, ribadisce l’obiettivo di “Villa Minozzo paese cardioprotetto”. Il progetto sarà presentato alla popolazione in occasione del tradizionale incontro prenatalizio dell’8 dicembre, festa dell’Immacolata, che quest’anno si  terrà ad Asta, ai piedi del monte Cusna.

1 Dicembre 2015

Una Casa della Salute per tutta la montagna

Un progetto per la creazione di un centro sanitario polifunzionale, nuove vetture attrezzate per le emergenze, il pronto soccorso e per i servizi alla persona, 370 mila chilometri effettuati su un territorio di oltre 250 chilometri quadrati, un centinaio di persone addestrato all’uso dei defibrillatori. Questi alcuni dei principali risultati ottenuti dalla Croce verde di Villa Minozzo negli ultimi dodici mesi.

22 Novembre 2015

Villa Minozzo: pulisci il paese e non paghi i rifiuti

“Pulisci il paese e non paghi i rifiuti”: è questo lo spirito della proposta lanciata dal Comune. “Tale opportunità – afferma con soddisfazione il sindaco Luigi Fiocchi –  è stata resa possibile grazie alla recente creazione del servizio di volontariato civico – cittadinanza attiva, approvato all’unanimità dal consiglio comunale”.

31 Luglio 2015

Podismo: dopo Cinquecerri domenica c’è Villa Minozzo

È calato il sipario anche sulla seconda prova del Circuito Podistico della Montagna con la nona edizione della Camminata di Cinquecerri, che si è svolta sabato 25 luglio nella frazione di Ligonchio, perfettamente organizzata da Sergio Pregheffi e Stefania Barbantini della polisportiva locale.

24 Luglio 2015

A Villa Minozzo è tempo di fiera

“C’era una volta tempo di fiera… ”, una tradizione che anche in Appennino si rinnova ogni anno. “L’antico appuntamento fieristico di San Giacomo – sottolinea il sindaco Luigi Fiocchi – si ripresenterà nella giornata di domenica 26 luglio con una ricca serie di iniziative. Il capoluogo sarà animato da banchi e bancarelle di ogni genere. Saranno inoltre presenti diverse aziende agricole che daranno vita al mercato contadino, con prodotti tipici del territorio, nel quartiere Case di Sotto, molto apprezzati sia dai turisti che dai montanari”.