Notizie

13 Giugno 2015

ConfCoop: sull’acqua pubblica nuove soluzioni

“Se il dibattito acceso sull’acqua pubblica e sulle sue modalità di gestione si concludesse così, con amministratori pubblici e politici che a maggioranza “bocciano” il piano Tutino e non esprimono alcuna nuova proposta, i primi ad essere sconfitti sarebbero proprio gli amministratori pubblici, elusivi di fronte alla richiesta di maggiore chiarezza e partecipazione da parte dei cittadini”.

18 Maggio 2015

Confcooperative per il Sant’Anna di Castelnovo Monti

Si sposta a Bologna e a Roma l’iniziativa intrapresa da Confcooperative Reggio Emilia a salvaguardia del punto nascita dell’ospedale Sant’Anna di Castelnovo ne’ Monti.
L’organizzazione ha infatti trasmesso sia a Confcooperative regionale che alla Confederazione delle Cooperative Italiane un fascicolo che riepiloga situazione e rischi che gravano sul presidio montano ed attorno ai quali chiede l’impegno dell’organizzazione nei confronti della Regione e del Governo.
“Il mantenimento e la qualificazione dell’ospedale e del suo punto nascita – sottolinea il documento – sembra ormai ridotto ad una sola questione di numeri: dai “famigerati” 500 parti all’anno ai recenti documenti ministeriali che stabilirebbero l’impossibilità di un punto nascita negli ospedali presenti in bacini territoriali con meno di 80.000 abitanti”.
“Una situazione paradossale – spiega il direttore di Confcooperative, Giovanni Teneggi – e in contrasto con quelle raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che, ancora nel 2014, ha affermato che “obiettivo dell’assistenza perinatale è una mamma con il suo bambino in perfetta salute, che ha ricevuto il massimo livello di cure compatibile con la sicurezza, in un luogo ed in un modo quanto più vicino alla sua casa e alla sua cultura”.

2 Maggio 2015

La politica mediatrice dei conflitti

Si è parlato di “Mediazione sociale e dei conflitti” nel seminario che si è tenuto nella sala convegni di Confcooperative per iniziativa della cooperativa sociale “Dimora d’Abramo”.

16 Aprile 2015

Tutela per l’etichetta Dop

Sono una “forte azione politica” e un “colpo di spugna” quelli che Confcooperative Reggio Emilia chiede al Governo italiano e all’Unione europea a fronte della confusione che si è ingenerata sulle etichette alimentari in Europa e dei rischi che si stanno addensando sull’export di alcuni nostri prodotti agroalimentari.
“In palese contraddizione con il sistema delle Dop a livello europeo, per le quali è assicurata qualità e sicurezza – sottolinea il responsabile delle coop agricole ed agroalimentari di Confcooperative, Alberto Lasagni – lo scorso anno la Gran Bretagna ha introdotto un sistema di etichette contrassegnate da un semaforo in cui il rosso scatta semplicemente in base ai contenuti in sali, zuccheri e grassi”.

16 Marzo 2015

Trasparenza e legalità nelle imprese

Sono cinque, ad oggi, le aziende reggiane ad aver ottenuto il riconoscimento del Rating di Legalità dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

7 Marzo 2015

La scomparsa di Gianni Baccega

Profondo dolore e commozione, alla cooperativa sociale La Vigna (nata nel solco delle esperienze lanciate negli anni settanta da don Lorenzo Braglia, deceduto nel maggio scorso) per la tragica scomparsa di Gianni Baccega, vittima di un incidente stradale.

11 Febbraio 2015

Imprese e mercato elettronico della PA

Doppio appuntamento, a Castelnovo ne’ Monti, per approfondire gli aspetti che caratterizzano le relazioni commerciali tra pubblico e privato nell’ambito del mercato elettronico della Pubblica Amministrazione, passaggio d’obbligo che da una parte impone alle pubbliche amministrazioni  il ricorso alla piattaforma elettronica per acquisti al di sotto dei 134.000 euro e, dall’altra, per le imprese che intendono partecipare a forniture che rientrino in questa soglia.

26 Gennaio 2015

Parmigiano Reggiano: fare “sistema” per rispondere alla crisi

Giovedì 22 gennaio, presso il servizio Agricoltura della Provincia di Reggio Emilia, si è tenuto un incontro sulla attuale situazione del Parmigiano Reggiano. All’incontro, convocato dal Consigliere provinciale con delega all’agricoltura Alessio Mammi, Sindaco di Scandiano, erano presenti: