Notizie

26 Aprile 2016

Oltre i cattivi esempi, come orientarsi per difendere i risparmi?

La Cisl Emilia Centrale e l’Fnp Cisl Emilia Centrale organizzano a Scandiano tre incontri sul tema: “Come orientarsi oggi nel labirinto della Finanza”. “Capita sempre più spesso – si legge in una nota delle due organizzazioni – che risparmiatori ignari si trovino a perdere tutto per la difficoltà ad orientarsi tra i  diversi prodotti bancari. Le ultime vicende legate al mondo della finanza ed in particolare i cattivi esempi forniti da alcuni istituti bancari lasciano ben intendere come difendere i propri risparmi sia diventato oggi un problema”.

2 Aprile 2016

Aprono gli sportelli Adiconsum a Guastalla e Poviglio

Adiconsum Reggio Emilia cresce ancora: a partire dal mese di aprile, ogni martedì e giovedì mattina i consulenti dell’associazione consumatori riceveranno i cittadini-utenti anche a Guastalla (il martedì mattina) e a Poviglio (il giovedì mattina), presso le rispettive sedi Csil di Via U. Foscolo 3/E e Via Don Pasquino Borghi 40.
Si tratta di una alternanza settimanale tra i due importanti comuni della Bassa che, di fatto, rappresentano nuove aperture per Adiconsum Reggio Emilia.

7 Febbraio 2016

Cisl: Reggio Emilia e le conseguenze della crisi

Quale legame tra lavoro e coesione sociale. Tra occupazione e problemi e aspettative delle persone e delle famiglie. E’ quanto emerge dal primo report “Lavoro & Coesione Sociale 2016” della Cisl Emilia Centrale presentato presso la sede di Reggio Emilia. Un’analisi che tiene conto di diverse fonti, camerali, Centro per l’impiego, Istat, dei Centri d’Ascolto, e delle stesse rilevazioni Cisl.

5 Febbraio 2016

Un Patto territoriale per sostenere la nuova coesione sociale a Reggio Emilia

“Le mutate condizioni del lavoro a Reggio Emilia dovranno portare a una rinnovata coesione sociale. Per questo proponiamo un Patto territoriale, sul fronte del lavoro e della coesione sociale, per far fronte a esigenze di persone e famiglie fortemente mutate (in consistenza e bisogni) durante i 7 anni della crisi. Anni nei quali abbiamo assistito alla perdita di 7.000 posti di lavoro, pari alla forza occupazionale di un intero Comune reggiano di media-grande dimensione”. E’ quanto ha dichiarato la segreteria della Cisl Emilia Centrale svolta a Reggio presentando il “1° Report Lavoro & Coesione sociale 2016”.

31 Gennaio 2016

Spesso pensionato, oberato da telefonia o energia. Il consumatore reggiano “stressato”

“Un 2016 dalla parte dei cittadini, anche se sempre più oberati da truffe e problematiche contrattuali” sono le parole di Luca Braggion, presidente di Adiconsum Reggio Emilia, l’associazione per la difesa dei consumatori e dell’ambiente promossa dalla Cisl, che solo a Reggio Emilia, nell’anno da poco concluso ha consentito ai consumatori reggiani di risparmiare recuperare oltre 150.000 euro.

5 Gennaio 2016

Cisl: «Riconoscere “ius soli” a figli di immigrati nati in Italia»

Assistenza per i permessi di soggiorno, ricongiungimenti e cittadinanza, ma anche supporto per i profughi, richiedenti asilo e casi di carattere umanitario che coinvolgono donne e bambini. Sono i servizi offerti dall’Anolf (Associazione nazionale oltre le frontiere), un’associazione di immigrati di varie etnie che, nata in Emilia-Romagna nel 1995 per iniziativa della Cisl, festeggia in questi i giorni i vent’anni di attività.

29 Novembre 2015

Ospedale: turni prolungati?

Sono in corso le trattative per raggiungere l’accordo sulla nuova turnazione del personale nelle strutture sanitarie della provincia, che se applicate, su richiesta di Asl e Direzione del Santa Maria Nuova, rappresenterebbero una regressione di 40 anni nell’organizzazione del lavoro. è quanto dicono con preoccupazione i sindacati delle categorie interessate (Cgil, Cisl, Uil), che vedono nella proposta l’immaginabile peggioramento della qualità assistenziale, col conseguente collasso dei turni. Dice in proposito una nota unitaria dei sindacati: “Con questa decisione unilaterale si stanno facendo saltare gli equilibri trovati negli anni scorsi e pensiamo soprattutto alla gestione delle famiglie considerando che il personale è costituito soprattutto da donne. Col fatto di non aver più a disposizione il giorno di stacco tra due turni notturni che possono arrivare fino a 12 ore e 50 minuti, si rischia di far aumentare in modo esponenziale la possibilità di errore del professionista. Il pericolo concreto conseguente, oltre a quello di esporlo a rischi di natura penale, è anche quello di non poter più garantire l’appropriatezza e la qualità delle prestazioni per i pazienti. Piuttosto che proporre turni assurdi le due aziende dovrebbero adeguare l’organico integrativo alle necessità assistenziali assumendo il personale necessario”.
In tutta quest’ottica si registra che gli orari degli oltre settemila dipendenti della sanità reggiana cambieranno totalmente a causa di un adeguamento alle vigenti normative che prevedono, tra l’altro, una pausa di almeno 11 ore tra un turno di servizio e l’altro. Per le organizzazioni sindacali le proposte di Asl e Santa Maria Nuova rappresentano un vero stravolgimento degli attuali assetti lavorativi e personali. Prevedere il servizio di una terza notte consecutiva se si verificasse l’assenza di un operatore, considerato il carico di lavoro e l’età media dei dipendenti, rappresenta un non senso. Le trattative al momento sono sospese per l’improvviso ritiro della controparte dal tavolo delle trattative.

29 Luglio 2015

Santa Messa per padre Paolo Dall’Oglio

Una Santa Messa per padre Paolo Dall’Oglio. È quanto organizzato da Fnp (Federazione nazionale pensionati) Cisl Emilia Centrale, zona di Scandiano, in nell’occasione del secondo anniversario del suo rapimento.