Progetto Portieri, la fabbrica degli uomini volanti

Gettando uno sguardo sull’Europeo in corso, ma più in generale se guardiamo ad ogni competizione internazionale, ci si accorge sempre di più quanto il calcio sia in continua evoluzione e come tantissime partite siano risolte per questioni di minimi dettagli.

Sempre di più ad essere fondamentali, non solo per vincere una partita ma anche ai fini propri del gioco, sono i portieri che nelle partite ad eliminazione diretta paiono esaltarsi sempre di più rubando la scena ai colleghi dell’attacco.

Capita così di vederli praticamente volare a togliere la palla dall’incrocio o a parare questo o quel rigore, a diventare decisivi con un’uscita alta o bassa sui piedi dell’avversario lanciato a rete. E se fino a qualche anno fa fare il portiere non andava così di moda, oggi il trend sembra essersi invertito e sono sempre più i bambini che apprezzano il ruolo del numero uno.

UNA SCUOLA PORTIERI

A capire bene questa tendenza è stato Marco Boni, preparatore dei portieri del Parma calcio, che nel settembre 2020 ha fondato la scuola Progetto Portieri.

Alla base di questa idea c’è sicuramente la sua passione per il calcio e per questo ruolo a cui si è dedicato come giocatore prima ma soprattutto come istruttore: l’entusiasmo, la passione e le competenze profuse tra i pali insieme ai piccoli giocatori sembrano far dimenticare la delicatezza e la responsabilità che si hanno da estremo difensore della porta.

CAMP ESTIVI

Tutto, ovviamente, sta sempre sul come si trasmette voglia ed entusiasmo ai ragazzi e in questo lo staff di Progetto Portieri riesce bene giudicando dai numeri degli iscritti ai camp estivi di giugno a Carpineti (i giorni 15 e 16) e Guastalla (25-26-27).

Sono stati 45 i ragazzi che si sono allenati tra la tre giorni in montagna e quella in pianura. La presenza di un istruttore ogni 5 allievi ha garantito professionalità e attenzione nella cura di gestualità, movimenti e tecnica specifici del ruolo.

Camp Guastalla
Camp Carpineti
AFFINARE LA TECNICA SPECIFICA DEL RUOLO

Progetto Portieri prevede lezioni private, lezioni di gruppo, camp estivi, invernali, giornate dedicate al portiere, stage d’aggiornamento per allenatori dei portieri in collaborazione con tante società dilettantistiche, tra cui Guastalla Calcio con cui Boni collabora da tempo come consulente dell’area portieri del settore giovanile.

Le finalità sono quelle di dar la possibilità ai ragazzi di potersi allenare per affinare la tecnica, comprendere le dinamiche del gioco ma soprattutto consolidare la passione per questo ruolo speciale scoprendo quanto possa essere divertente giocare in porta.

Oggi sono circa una decina gli allievi fissi che si allenano tutto l’anno, integrando così gli allenamenti fatti con il proprio club.

FUTURO

Tra le proposte per il futuro c’è quella di far nascere la Progetto Portieri Academy sviluppando affiliazioni con altre società del territorio sia sotto l’aspetto tecnico dell’allenamento in campo ma anche sotto l’aspetto del confronto metodologico e delle linee guida con gli allenatori e gli istruttori di ogni società che aderirebbe all’iniziativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *