San Vincenzo, festa con l’Arcivescovo Morandi per i 160 anni dalla fondazione

160 anni or sono, il 2 gennaio 1864, il regio Ispettore scolastico Carraglia dava atto suor Carolina Chambrot, superiora generale delle Sorelle della Carità, della decisione di aprire a Reggio – in quella che fu Casa Caffarri prospiciente via Emilia Santo Stefano – una scuola per le fanciulle.

Da allora, senza soluzione di continuità, l’Istituto San Vincenzo de’ Paoli svolge la sua apprezzata e preziosa opera educativa: scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

Nei decenni passati l’Istituto, con la generosa presenza delle Suore della Carità di San Vincenzo de’ Paoli, aveva anche un educandato femminile. Dal 1936 al 1975 funzionò l’Istituto Magistrale Parificato, da cui uscirono tante e preparate maestre elementari. Inoltre nell’a.s. 1987/1988 fu avviata l’innovativa esperienza dell’Istituto Tecnico commerciale con specializzazione in commercio estero; prevedeva l’insegnamento di tre le lingue straniere.

Cortile interno del collegio San Vincenzo De Paoli

L’Istituto è stato frequentato da centinaia di allieve ed allievi e tuttora continua a svolgere la sua missione.

Il 6 giugno 1988 – in occasione della sua visita pastorale alla Chiesa reggiano-guastallese – Papa Giovanni Paolo II incontrò allievi e studenti assiepati lungo la via Emilia.

Il 160° di fondazione dell’Istituto sarà celebrato mercoledì 29 maggio: alle ore 18.00 l’arcivescovo Giacomo Morandi presiederà nel cortile dell’Istituto, con accesso da via Mazzini, la Santa Messa.

Archivio- il ministro della Pubblica Istruzione Galloni in visita all’Istituto

La festa proseguirà con la vista alla mostra storico-fotografica allestita nei locali della scuola.

Sono invitati alle festa ex-allieve ed ex-allievi con le loro famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *