A Guastalla torna Georgica

Sabato 20 e domenica 21 aprile arriva a Guastalla nel Lido Po la decima edizione di Georgica. Festa della terra, delle acque e del lavoro nei campi, grande mostra-mercato dedicata a fiori, piante, artigianato di qualità, degustazioni gastronomiche, approfondimenti culturali e momenti di divertimento per tutta la famiglia.

Organizzata dall’Associazione guastallese Gemellaggi ed Eventi, a cura di Vitaliano Biondi – Arvales Fratres, con il patrocinio del Comune di Guastalla con oltre 170 espositori e un ricco calendario di incontri, laboratori e attività esperienziali capaci di coinvolgere adulti e bambini, Georgica è un appuntamento imperdibile per chi desidera scoprire le meraviglie dello scenario naturale del fiume Po, trascorrendo un fine settimane dedicato al mondo rurale e alla biodiversità.(Ingresso 5 euro. Bambini fino ai 14 anni, persone con disabilità ed accompagnatori ingresso libero.

(Info: georgica-guastalla.it),

A questo proposito per i visitatori sarà possibile navigare il Grande Fiume grazie alle attività organizzate dalla nave Stradivari, che offrirà escursioni in barca per tutta la giornata di domenica 21 aprile. Sempre domenica la nave Stradivari ospiterà, al tramonto, la presentazione del libro A spasso con Nello (Incontri editrice). Un itinerario curioso insieme a Nello, l’asino che accompagna in questa avventura, scritta da Massimo Montanari guida ambientale, raccontastorie e asinaro e Gigi Cavalli Cocchi, disegnatore e musicista. Vivere la città “A spasso con Nello” vuol dire avere il tempo e la curiosità per accorgersi di cose mai notate, ascoltare racconti che intrecciano miti locali e storia, assaporare le nostre ricchezze eno-gastronomiche, un andamento lento e inclusivo che permette a tutte e tutti di sentirsi parte del gruppo in cammino.

TUTTI I GIORNI

Durante i giorni della kermesse è possibile perdersi in un vero e proprio trionfo di fiori e piante, tra cui le rose antiche coltivate da vivaisti specializzati, come il vivaio Il Piano di Erboli – Occhi di Rosa o la Floricultura Lari, ma anche viole, gerani, margherite, fresie, tulipani, narcisi, piante acquatiche, fitodepuratrici, cactacee, erbacee, aromatiche officinali e da frutto, moderne e antiche. Tra queste le antiche varietà orticole di Andrea Mora, le specialità del vivaio “I frutti antichi di Enzo Maioli” il quale, per tre generazioni, ha portato alla salvaguardia di oltre 2000 varietà di frutti dimenticati, e le fragole e i frutti minori di Ort Antigh.

Si possono poi conoscere eccellenze gastronomiche di altre Regioni, gustare prelibatezze locali come tortelli, cappelletti, pesciolini fritti, spalla cotta e molto altro comodamente seduti all’Osteria del Principe, o assaggiare le pregiate birre di grano antico Senator Cappelli proposte dal Birrificio Zucker e il famoso nocino della Compagnia del Nocino.  

A Georgica vien riservato uno spazio anche all’artigianato di qualità. I visitatori potranno ammirare artigiani cimentarsi nella costruzione di ocarine e fischietti, dare dimostrazioni di forgiatura del ferro, laboratori di intrecci con la tifa, dimostrazioni di lavorazione della ceramica con il tornio e della tecnica di lavorazione a sbalzo del rame. Alla kermesse sarà presente anche l’esposizione di trattori e macchine agricole d’epoca a cura di AMAC (Amatori Macchine Agricole Correggio), una piccola mostra di animali di bassa corte a cura di Aerav – Associazione emiliano romagnola avicoltori, oltre ai cani da pastore italiani e i particolari cani lupino del Gigante, portati a Guastalla dall’Associazione Volontari Cane Lupino del Gigante.

Anche bambini e bambine troveranno il loro spazio a Georgica: tante le attività dedicate ai più piccoli, che mirano ad avvicinare bambini e bambine alle tematiche ambientali: oltre a essere informati sulle attività che si svolgeranno nel Teatro del Vento dai Dream Makers, bambini e bambine potranno partecipare ai laboratori naturali condotti da Antonella e Francesco Bertolotti di Bio Fan, che si terranno per tutta la durata della kermesse, divertirsi con tutta la famiglia allo spazio giochi antichi (sabato 20 dalle 15 alle 19 e domenica 21 dalle 9.30 alle 19), oppure trascorrere momenti di divertimento con i giochi antichi o con i simpatici asinelli di Asimondo di Reggio Emilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *