La Regia e Futre ricordano Antonio Pacheco, protagonista granata in A

Antonio Pacheco

Con una nota apparsa sul sito ufficiale della società, nelle scorse settimane la Reggiana ha voluto ricordare la scomparsa di Antonio Pacheco, centrocampista classe 1966 protagonista in Serie A con la maglia granata nella stagione 1996/97, l’ultima nella massima serie: “Nelle ultime ore è venuto a mancare all’età di 57 anni Antonio Pacheco, centrocampista portoghese che in granata ha collezionato 14 presenze nella stagione 1996/97. Ai suoi cari vanno il nostro pensiero e le condoglianze di tutta l’AC Reggiana”.

I tifosi della Regia un po’ meno giovani si ricorderanno sicuramente di lui, soprattutto del suo gol messo a segno il 22 dicembre 1996 allo Stadio Giglio contro l’Inter di Roy Hodgson: l’incontro terminò 1-1 in seguito alla successiva rete del francese Youri Djorkaeff.

Per Pacheco sono state 13 le presenze nella massima divisione italiana in quel campionato (oltre ad una in Coppa Italia), terminato con un’amara retrocessione in Serie B.

Prima di fare tappa in Italia, Pacheco riuscì a togliersi qualche soddisfazione in Portogallo vincendo per due volte la Superliga e una volta la Coppa di Portogallo tra le fila del Benfica, e con il club lusitano collezionò anche una ventina di presenze in Coppa dei Campioni giocando due finali (perse) nel 1988 e nel 1990 ed una dozzina di apparizioni in Coppa UEFA da condividere con lo Sporting Lisbona.

Dopo la parentesi granata, l’unica al di fuori del paese natale, Pacheco tornò in Portogallo militando nelle fila di Santa Clara, Estoril ed Atletico CP (in precedenza vestì anche le casacche di Belenenses, Portimonense e Torralta dove mosse i primi passi da calciatore) prima di ritirarsi nel 2001.
Con la Nazionale maggiore portoghese fu compagno di un altro celebre ex granata, Paulo Futre, collezionando sei presenze internazionali tra il 1989 e il 1991.

Uno tra i primi a dare notizia della scomparsa di Pacheco (avvenuta il 20 marzo scorso) è stato proprio l’ex compagno di nazionale nonché indimenticato giocatore granata Futre.

A seguire non sono mancati i messaggi di cordoglio da parte di tantissimi tifosi reggiani, in particolare dal Gruppo Vandelli, che non hanno certo dimenticato i protagonisti di quella amara ma storica stagione in serie A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *