Ordo Virginum: il convegno regionale al Sacro Cuore

Il prossimo convegno regionale che ogni anno raduna le consacrate dell’Ordo Virginum della regione Emilia Romagna per condividere insieme riflessioni su un tema, si terrà quest’anno nella nostra diocesi il 14 aprile presso il Centro Pastorale del Sacro Cuore.

Il titolo del convegno – “Ordo Virginum: presenza viva e feconda nella società di oggi” – descrive il significato di tutta la densa giornata che si articolerà in una mattina di relazioni e in un pomeriggio di tavola rotonda, facendo riferimento ad una caratteristica molto rilevante della vocazione di chi si consacra nell’Ordo Virginum.

Alcuni pilastri importanti contraddistinguono questa forma di consacrazione: il fulcro vitale si trova nel proposito di verginità che viene fatto nelle mani del Vescovo.

La diocesanità, per cui siamo inserite e viviamo in comunione con la realtà diocesana della nostra Chiesa, è un altro tratto caratterizzante. Allo stesso modo, di particolare importanza è il connotato della secolarità: per noi questo si traduce nel continuare a vivere nel mondo mantenendoci col nostro lavoro e avendo come missione primaria quella di essere un segno vivo e luminoso della presenza di Cristo, trovando ognuna il proprio modo originale di portare questo annuncio.

Anche nell’istruzione pubblicata qualche anno fa “Ecclesiae Sponsae Imago” si fa riferimento a questa sensibilità, che deve essere sempre mantenuta desta, verso le multiformi necessità della società (39): […]“Attente a cogliere gli appelli che vengono dal contesto in cui vivono e sollecite nel mettere a disposizione del Signore i doni da Lui ricevuti, sono chiamate a dare il proprio contributo per rinnovare la società secondo lo spirito del Vangelo […]”.

Per riflettere su come si possa prefigurare questa presenza missionaria, oltre alla meditazione iniziale che sarà proposta dall’Arcivescovo Giacomo Morandi, saremo accompagnati nella mattina da due voci: la prima quella di Matteo Fortelli, che impegnato come vice-presidente dei giuristi cattolici e nel progetto OL3, ci offrirà alcune riflessioni sulle dinamiche di snodo sociale che la società di oggi si trova a fronteggiare, presentando anche le motivazioni per cui la presenza cristiana nella vita secolare sia necessaria e significativa.

La seconda voce sarà quella della consacrata Ordo Virginum della Diocesi di Roma Serenella del Cinque, che a partire anche dalla sua esperienza di lavoro presso la Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica, ci aiuterà nel capire come nello specifico la vita consacrata, e l’Ordo Virginum in particolare possa rappresentare una voce profetica per il mondo.

Per partecipare occorre iscriversi entro il 31 marzo, scrivendo una mail a ordovirginum@diocesi.re.it.

Chiara Franco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *