Reggiana al rush finale: quanti punti per salvarsi?

Foto: pagina Facebook TuttoReggiana

Il campionato di Serie B è giunto alla sua fase finale. Dopo la pausa per gli impegni delle nazionali, si torna in campo il Lunedì di Pasqua per il 31° turno di gioco che darà il via al rush finale della stagione.

Nel giro di 40 giorni, infatti, si giocheranno le ultime otto giornate di campionato e la Reggiana di Alessandro Nesta è chiamata a ottenere quei punti che le mancano per ottenere la permanenza in serie cadetta, obiettivo primario della società fin dall’inizio della stagione.
Ma quanti punti servono ai granata per salvarsi senza passare dai temibili playout?

Facendo un viaggio a ritroso nelle tredici edizioni del campionato organizzate dalla Lega B (quelle disputate dal 2010 ad oggi) vediamo come la media punti per salvarsi evitando i playout sia attorno ai 46 punti, mentre la media punti necessaria per evitare la retrocessione diretta (passando quindi per i playout) oscilla tra i 42/43 punti.

La media calcolata è puramente matematica e non tiene conto di situazioni particolari. Se andiamo a valutari i casi estremi, nella stagione 2019-2020, al Trapani non furono sufficienti i 44 punti ottenuti (più 2 di penalizzazione) per salvarsi mentre l’anno prima il Livorno riuscì a evitare i playout ottenendo “soli” 39 punti. Nella passata stagione, Cittadella e Ternana ottennero la salvezza diretta mettendo a segno 43 punti totali.

E la Reggiana? Attualmente, Rozzio e compagni si trovano al 12° posto in classifica a quota 37 punti. Per ottenere la salvezza diretta – seguendo le statistiche delle passate stagioni – servono almeno altri 9 punti.

Un traguardo alla portata della formazione granata ma comunque non semplice da raggiungere. Dando un’occhiata al calendario, gran parte della salvezza passerà tra le sfide dirette contro Cittadella, Lecco e Cosenza che arriveranno dopo l’impegno di lunedì prossimo in casa del lanciassimo Venezia.

Poi, i granata dovranno affrontare due trasferte proibitive contro Palermo e Sampdoria e i due derby di fuoco al “Città del Tricolore” contro Modena e Parma. Sfide delicate alle quali la Reggiana farebbe meglio ad arrivare con la salvezza – quasi – in tasca. Ma come abbiamo visto durante tutta la stagione, i granata hanno offerto le prestazioni migliori contro le squadre più quotate, faticando molto contro le dirette avversarie. Staremo a vedere: il traguardo è ancora lontano dall’essere raggiunto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *