I Vescovi della regione Emilia – Romagna incontrano il Papa

Piazza San Pietro in Vaticano

Dal 26 febbraio al 3 marzo, i vescovi dell’Emilia Romagna compiranno a Roma la visita ad limina apostolorum, cioè alle tombe degli apostoli Pietro e Paolo e incontreranno il Santo Padre.

Il pellegrinaggio ad limina dei vescovi latini è una usanza antichissima, già attestata nell’ottavo secolo e codificata successivamente: ogni 5 anni, i vescovi di una regione compiono insieme un pellegrinaggio alla Sede Apostolica, durante il quale celebrano l’Eucaristia sui sepolcri degli Apostoli e vengono ricevuti dal Vescovo di Roma.

La visita prevede anche l’incontro con i vari dicasteri vaticani per uno scambio di informazioni sulla vita ecclesiale nei diversi territori. In occasione della visita, i singoli presuli portano una dettagliata relazione sui vari ambiti della vita pastorale delle rispettive diocesi.

Per quanto riguarda i vescovi emiliano romagnoli erano in realtà già 11 anni che non compivano la visita ad limina, a causa della sospensione provocata dalla pandemia: era stato Benedetto XVI ad accogliere i nostri vescovi guidati dal cardinale Caffarra dal 3 all’8 febbraio 2013.

Per questa occasione, l’udienza generale che Papa Francesco terrà mercoledì 28 febbraio sarà aperta a tutti gli emiliano-romagnoli che desiderano unirsi ai loro vescovi.

Mercoledì 28 febbraio, dunque, udienza generale del Papa in Vaticano, in occasione della visita ad limina dei Vescovi dell’Emilia-Romagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *