Scomparsa a 107 anni Anna Lindner

Alla veneranda età di 107 anni, compiuti il 5 luglio scorso, si è spenta questa notte – 11 ottobre, memoria liturgica di San Giovanni XXIII papa –  la maestra Anna Maria Lindner, figura eminente del laicato cattolico reggiano e “decana” dei soci dell’Azione Cattolica diocesana.

Nata a Reggio Emilia il 5 luglio 1916 da Floriano, impiegato, e da Maria Davoli; si è diplomata presso l’Istituto Magistrale “Principessa di Napoli”.

Anna Maria Lindner ha fatto del servizio alla Chiesa universale e locale la peculiarità della sua lunga esistenza, oltre un secolo!, che ha attraversato ben nove pontificati (Benedetto XV, Pio XI, Pio XII, Giovanni XXIII, Paolo VI, Giovanni Paolo I, Giovanni Paolo II, Benedetto XVI, Francesco) e sette episcopati reggiani (Brettoni, Socche, Baroni, Gibertini, Caprioli, Camisasca, Morandi).

Profonda e solida fede, Messa quotidiana, rigore, riservatezza, pazienza, umiltà sono le doti che hanno contraddistinto questa esemplare figura di esponente di primo piano del laicato, sempre contrassegnata dal sorriso.

Notevole e prezioso è stato il suo impegno soprattutto nell’Azione Cattolica – Gioventù Femminile e Unione Donne – di cui è stata attiva e generosa propagandista.

Alla fine della seconda guerra mondiale l’Azione Cattolica ebbe un ruolo importante nella città e la Gioventù Femminile si distinse per il grande impegno dimostrato. Anna Maria, figlia spirituale di mons. Leone Tondelli, fu nominata delegata diocesana dei Fanciulli Cattolici. Sapeva ben coniugare abilità organizzativa e capacità di relazione, doti che nel tempo l’hanno sempre contraddistinta.

La stessa Lindner nel 1947 animò le riunioni che le Giovani di Reggio promossero per partecipare a Roma al famoso incontro con Papa Pio XII

Nei primi anni ’50, la maestra Lindner si impegnò nell’organizzazione di una colonia estiva a Bezzecca per aiutare giovani bisognose di cure montane.

“Una maestra autentica, che ha insegnato con l’esempio e con la testimonianza della sua vita. Il Signore ha già iniziato a ricompensarla in questo mondo, donandole un’esistenza così lunga come numerose sono le generazioni di fanciulli che Anna Maria Lindner ha saputo educare”.

Con queste parole il card. Ruini partecipò ai festeggiamenti dei 100 anni di Anna Maria.

Notevole veramente è stato il suo impegno nella parrocchia cittadina di Santo Stefano, come catechista, componente del Consiglio Pastorale Parrocchiale e puntuale verbalizzatrice, animatrice dei gruppi del Vangelo, segretaria parrocchiale e collaboratrice del bollettino parrocchiale “Diario”. Faceva parte del terz’ordine Carmelitano femminile.

Grande è stata la sua disponibilità anche per i servizi più umili.

Ha dedicato la sua esistenza ai genitori e ai fratelli Luigi e mons. Carlo; altro fratello era il provveditore Ettore Lindner

Generoso è sempre stato il suo impegno per le missioni, come instancabile promotrice di riunioni, incontri, tavole rotonde e soprattutto pomeriggi di tombola, organizzati nei locali parrocchiali.

Il funerale sarà celebrato domani, giovedì 12 ottobre, alle ore 15.00 nella sua chiesa parrocchiale di Santo Stefano.

Giuseppe Adriano Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *