Il Boretto batte il Sutura ai rigori e conquista l’Open A Csi

È stata una grande finale, ormai un grande classico, quella tra Boretto e Sutura, valida per il titolo di campioni provinciali CSI di calcio a 11.

Le due compagini, che durante tutto l’arco della stagione hanno dimostrato di meritarsi un posto in questa attesissima finale, si sono affrontate davanti al numeroso pubblico che ha gremito la tribuna del Fratelli Campari di Bagnolo in Piano e, per la prima volta nella storia del Centro Sportivo di Reggio Emilia, le due formazioni sono state protagoniste anche di una diretta social del match, seguita da più di 500 spettatori.

Gli amici di Radio Luna, infatti, hanno contribuito alla realizzazione dello streaming e grazie al supporto di due telecronisti, in rappresentanza di entrambe le squadre coinvolte, hanno tenuto compagnia a tutti gli utenti collegati nell’arco dei 120’ minuti di gioco, più i decisivi calci di rigore.

Esatto, più di due ore di diretta, perché prima di poter assegnare il titolo è stato necessario aspettare il verdetto dei calci di rigore.

Passando alla cronaca del match, le marcature sono state aperte da Luca Tarrachini, per il Sutura, il quale si è reso protagonista di una doppietta che ha portato la compagine scandianese molto vicina al titolo. Per il Boretto, invece, hanno risposto i fratelli Roshakovskyy, prima con la conclusione di Yaroslav, sfortunatamente deviata nella propria porta da un difensore del Sutura e poi con la rete di Myroslav.

Nemmeno i tempi supplementari sono riusciti a separare le due squadre che, quindi, si sono giocate il titolo ai rigori.

Protagonista dagli undici metri è stato l’estremo difensore della squadra borettana, i cui riflessi hanno permesso di respingere i due rigori d’apertura del Sutura.

Il Boretto conquista così lo scettro di campione provinciale, mentre per il Sutura la speranza è quella di potersi rifare nella finale di Coppa che, il prossimo 5 giugno, si giocherà al “Poggio” di Albinea, ovviamente sempre contro il Boretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *