Festa di Santa Rita a Reggio e Scandiano

Ritorna la festa di Santa Rita da Cascia, molto venerata nel mondo francescano, conosciuta anche come la Santa dei casi impossibili.

Tre giorni di festa (sabato-domenica lunedì 20-21-22, giorno di Santa Rita) presso il convento dei frati cappuccini di Scandiano, dove sarà possibile come da tradizione benedire le auto e le rose.

E’ una ricorrenza importante perché quest’anno i frati cappuccini scandianesi festeggiano i 400 anni di presenza sul territorio. Per tale occasione hanno preparato un ricco cartellone di iniziative fino alla fine dell’anno.

Fra gli eventi proposti, sabato sera (20 maggio) il concerto-testimonianza dei “Nuova Civiltà”, con la band musicale guidata da Massimo Ambrogi che ritorna nel convento dei frati cappuccini di Scandiano dopo ben 26 anni, ripercorrendo la storia che li ha visti nascere proprio in questo luogo nel 1987.

Nel pomeriggio di lunedì 22 maggio alle ore 16,30 è prevista per ammalati e anziani l’unzione degli infermi, presieduta da don Giuseppe Lusuardi.

Alle ore 21 spazio alla conferenza “La scommessa cattolica” con Mauro Magatti e Chiara Giaccardi, a cura del Centro culturale Moscati e l’Università del tempo libero.

gi.fi

SANTA RITA A REGGIO

Lunedì 22 maggio sarà celebrata con particolare solennità nella chiesa dei Padri Cappuccini a Reggio Emilia la festa di Santa Rita da Cascia.

E’ una festa del popolo che accorre nella chiesa di via Ferrari Bonini e si raccoglie devotamente in preghiera davanti all’altare e all’urna della Santa per trovare comprensione, raccoglimento e ascolto.

La si prega perché santa della speranza. Santa Rita è conosciuta anche come la Santa delle rose

Lunedì 22 maggio le Sante Messe saranno celebrate alle ore 7.30, 8,30, 9.30, 10.30, 15.00, 16.00, 17.00, 18.30.

Come è tradizione, avranno luogo la benedizione delle rose e delle automobili, nonché il mercatino di Santa Rita.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *