Le deleghe del Vescovo nel nuovo Consiglio episcopale

Giovedì 11 maggio l’arcivescovo Giacomo Morandi ha comunicato al presbiterio riunito in assemblea nel centro pastorale “Sacro Cuore” a Reggio Emilia le deleghe attribuite ai membri del nuovo Consiglio episcopale.

Vicario generale: MONSIGNOR GIOVANNI ROSSI

Richiamate le competenze previste dal Codice di Diritto Canonico (cfr. cann. 475-481), il Vicario generale acquisisce la qualità di Ordinario Diocesano con il titolo di “monsignore”, durante munere, e viene designato Moderatore di Curia. Si riferiscono direttamente a lui:

  • Cancelleria e Ufficio pratiche matrimoniali
  • Tribunale Ecclesiastico
  • Settore Amministrativo così composto:
    • Ufficio Amministrativo e per il Coordinamento
    • Ufficio dell’Economato
    • Ufficio Giuridico-Pastorale
    • Ufficio di Area tecnica-beni culturali, organizzato in tre Sezioni:
      • Ufficio Beni Culturali e Nuova Edilizia di Culto
      • M.A.B. (Musei, Archivi e Biblioteche)
      • Ufficio Gestione Patrimonio immobiliare
  • Centro Diocesano Comunicazioni Sociali
  • Servizio diocesano per l’Insegnamento della Religione Cattolica (IRC)
  • Servizio per la Promozione del sostegno economico alla Chiesa
  • Istituto Diocesano Sostentamento Clero (IDSC)

Condivide con l’Arcivescovo l’accompagnamento fraterno dei Presbiteri e dei Diaconi permanenti; è referente del delegato Episcopale per la formazione dei Diaconi permanenti e dei Ministeri istituiti (Lettorato e Accolitato) e delle Scuole Teologiche Diocesane (STI, STD e SFT).

Assume il servizio di Priore del Capitolo dei Canonici e viene designato Delegato episcopale per l’Ente Chiesa Cattedrale; assume l’ufficio di Rettore del Seminario di Marola.

 
Vicario Episcopale per la Pastorale e l’Evangelizzazione: DON PAOLO CROTTI

Ha il compito di raccordare le realtà pastorali e promuovere le linee e gli indirizzi dell’Arcivescovo per una nuova evangelizzazione; in tale senso, coordina la vita e le attività del cammino denominato “Casa di Curia”, accompagnando, promuovendo e sostenendo le relative iniziative. D’intesa con il Moderatore di Curia, collabora in modo particolare con il Vicario episcopale per la Carità e le Missioni, con la Referente delegata per la Pastorale della Salute e per il Cammino Sinodale, con la Referente delegata per le Aggregazioni laicali, l’Ecumenismo e il Dialogo interreligioso. Si riferiscono a lui, in collaborazione con i responsabili:

  • Servizio catechistico
  • Servizio per l’Apostolato Biblico
  • Servizio per la pastorale Giovanile Vocazionale e per la pastorale Scolastica e Universitaria
  • Servizio per la pastorale Famigliare e degli adulti
  • Servizio per la Pastorale sociale e del Lavoro

Riceve il mandato di Delegato Episcopale per il Consiglio Pastorale Diocesano.

 

Vicario Episcopale per la Carità e le Missioni: DON MARCO FERRARI

Collabora e si coordina con il Vicario per la Pastorale e l’Evangelizzazione. A lui si riferiscono:

  • Caritas Diocesana
  • Centro Missionario Diocesano
  • Ufficio Migrantes

Gli uffici e i servizi sopra richiamati sono incorporati nell’Ente diocesano “Compagnia del SS. Sacramento – Caritas reggiana – Missioni diocesane”, pertanto, egli diviene Commissario unico o Priore della medesima Compagnia.

 

Vicario Episcopale per la Liturgia e per la Vita Consacrata: DON MATTEO BONDAVALLI

Continua ad esercitare il servizio di direttore dell’Ufficio liturgico diocesano e di Incaricato per la musica sacra e i concerti nelle Chiese con il compito di animare e coordinare l’attività liturgica e celebrativa della Diocesi, valorizzando in modo particolare la musica sacra, il Canto liturgico e l’accompagnamento musicale, nonché il servizio dei ministri propri dell’ambito liturgico (Diaconi, Lettori, Accoliti); promuove altresì percorsi  formativi e sostiene proposte di altre realtà ecclesiali (Parrocchie e gruppi liturgici, Istituto di Musica e Liturgia, Cappella musicale della Cattedrale, ecc.). In riferimento al campo della Vita Consacrata, sostiene e accompagna la vita delle comunità religiose, maschili e femminili, dei Monasteri e degli istituti secolari presenti sul territorio diocesano.

 

Vicario Episcopale per la valorizzazione e l’utilizzo del Patrimonio Immobiliare: DON ENRICO GHINOLFI

In stretta collaborazione con il Vicario Generale e Moderatore di curia, con l’Economato e l’Ufficio di Area tecnica-beni culturali, analizza la situazione del patrimonio immobiliare, prende in carico le istanze di enti diocesani e parrocchiali per accompagnare i processi che riguardano la necessaria riorganizzazione del patrimonio immobiliare e delle strutture al fine di renderle maggiormente sostenibili e a servizio dell’annuncio del Vangelo . Inoltre, riceve il mandato di Delegato Episcopale per i rapporti con le scuole cattoliche e le strutture protette per gli anziani di rilevanza ecclesiale; nell’ambito delle scuole cattoliche si riferiranno a lui la F.I.S.M., la Fondazione Beato Carlo Acutis, ecc.

 

Delegata episcopale per la Pastorale della Salute – Referente diocesana per il Cammino Sinodale PROF.SSA LUCIA IANETT

In stretta collaborazione con il Vicario per la Pastorale e l’Evangelizzazione, promuove il coordinamento delle iniziative e i percorsi formativi riguardanti i temi della sofferenza, della malattia, delle disabilità, dell’anzianità, ecc., coinvolgendo le realtà ecclesiali, il personale sanitario e le istituzioni. A lei fanno riferimento i Cappellani e gli assistenti spirituali delle strutture ospedaliere, della Casa Circondariale e REMS e delle case protette. Coordina la vita dei Ministri straordinari della Santa Comunione, collaborando con la Scuola teologica diocesana per la loro formazione.
Inoltre, viene designata Referente Diocesana per il Cammino Sinodale.

Delegata episcopale per le Aggregazioni laicali, l’Ecumenismo e il Dialogo interreligioso: DOTT.SSA MARIACRISTINA CASTELLI

In stretta collaborazione con l’Arcivescovo e d’intesa con il Vicario Episcopale per la Pastorale e l’Evangelizzazione, promuove occasioni di incontro di gruppi, associazioni e movimenti ecclesiali presenti in Diocesi, coordinandone le attività e le iniziative comuni e favorendo la collaborazione fraterna.

Inoltre, viene designata Referente Diocesana per l’Ecumenismo e il dialogo interreligioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *