Progetto per la legalita’ e contro il crimine

Si apre con la leggerezza del legame a un cartone animato, ma anche con tutta la sofferenza di chi si espone e lotta contro la mafia, il progetto “VII comandamento – Chi ci ruba il futuro? Violenza criminali e diritti da difendere” promosso dal Comune di Rubiera e in partenza giovedì 11 maggio proprio con un incontro con Ignazio Cutrò, testimone di giustizia, divenuto protagonista del film d’animazione “Tofu” presentato a Torino, selezionato per festival internazionali, che andrà in onda su Rai Tre e RaiPlay il 23 maggio prossimo, alle ore 16, in occasione della “Giornata della legalità”.
Sostenuto dal contributo della Regione Emilia-Romagna e organizzato e realizzato dalla cooperativa sociale L’Ovile, il progetto si articola in una serie di incontri che venerdì vedranno protagonista, tra gli altri, il Procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri.

“Di solito – commenta il Sindaco di Rubiera, Emanuele Cavallaro –i fumetti o i cartoni animati creano supereroi. In questo caso, è un eroe in carne ed ossa ad essere diventato un cartone. Ignazio Cutrò non ha superpoteri, se non quello della cocciutaggine degli uomini onesti. Uno che ha fatto arrestare esponenti di Cosa Nostra accettando di mettersi addosso dei microfoni, che ha duramente pagato per questa scelta, ma che dimostra come la dignità non abbia un prezzo”. “E’ poi uno straordinario onore – prosegue Cavallaro – avere di nuovo con noi a Rubiera il procuratore Gratteri: ascoltarlo scuote le coscienze. C’è bisogno che tutti ci sentiamo coinvolti, anche a Reggio Emilia, nella lotta contro la ‘ndrangheta, che non ammette deleghe a nessuno.”.

Giovedì 11 maggio, dunque, il primo appuntamento con Ignazio Cutrò, protagonista di “Tufo”, special televisivo in animazione che narra la storia, il coraggio, la determinazione di un imprenditore edile siciliano che, ribellandosi alla mafia, è diventato testimone di giustizia. L’incontro avverrà nella sala consiliare del Comune di Rubiera alle 21, “dove sarà possibile – sottolinea il presidente della coop sociale L’Ovile, Valerio Maramotti – ascoltare e confrontarsi con una testimonianza di straordinario valore, come quelle che come cooperativa siamo impegnati stabilmente a proporre”.

Il progetto del Comune di Rubiera – che si avvale del coordinamento scientifico affidato da L’Ovile a Rosa Frammartino – venerdì 13 maggio proporrà un incontro particolarmente atteso con il Procuratore Nicola Gratteri e lo scrittore e docente di storia delle organizzazioni mafiose Antonio Nicaso. Alle 17,00, nella “Sala dei Sassi” della Corte Ospitale, si parlerà della diffusione della ‘ndrangheta nel mondo, partendo dal libro “Oltre i confini” pubblicato da Mondadori.

I lavori saranno coordinati dal giornalista Pierluigi Senatore di Radio Bruno.

La rassegna continuerà, nei prossimi mesi, con altri due appuntamenti, arrivando ad aprire “Quattro finestre sulla legalità”.

 Gino Belli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *