Reggio Storia, in edicola il nuovo numero

Ѐ giunto in edicola e in libreria il nuovo numero 177 del trimestrale Reggio Storia, periodico della Società Reggiana di Studi Storici che sta per compiere 45 anni di ininterrotta pubblicazione.

Il nuovo numero contiene come di consueto molti articoli che spaziano tra periodi e argomenti della storia reggiana.

Il contributo di Alberto Cadoppi è dedicato alle vicende dell’Oratorio di S. Rocco, che la confraternita aveva arricchito di capolavori e che fu sconsideratamente abbattuto nel 1952.

Mariachiara Bianchi presenta cenni inediti su un allievo prediletto di Cirillo Manicardi, Dino Busani.
Gabriele Fabbrici inizia un percorso sulle opere fortificate reggiane dal Medioevo all’età moderna.
Marco Montipò presenta un’esaustiva ricerca sui carabinieri reggiani decorati dal Risorgimento ai nostri giorni mentre il Capitano Gian Marco Manganelli, recentemente scomparso, scriveva della figura del capitano di corvetta Alberto Franzini.

Giuseppe Ligabue e Giovanni Santelli presentano un ricco studio su Gaetano Amadè, pittore nato a Brescello nel 1842.
Linda Magnani invece ripercorre i ricordi dei viaggi vero l’università di Bologna degli studenti reggiani degli anni ’60.

Completano il numero le consuete rubriche: Musicisti reggiani in attività di Federico Braglia che presenta Cristina Calzolari e le Strade di Reggio di Fabrizio Anceschi giunte al fascicolo 107 per ben 588 pagine.

La Rivista verrà presentata venerdì 20 gennaio alle ore 18 presso la Sala del Capitano del Popolo dell’Hotel Posta a Reggio Emilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.