Mostra presepi a Gazzano

Domenica mattina a Gazzano sarà ufficialmente inaugurata la stagione natalizia della mostra permanente dei presepi di Antonio Pigozzi, che anche quest’anno presenta alcune importanti novità. 

“Sono state allestite due nuove scene. La prima – afferma il sindaco Elio Ivo Sassi – è quella apparsa nel nuovo film dell’attore e regista Leonardo Pieraccioni, mentre la seconda è un dono di un giovane presepista bergamasco”.

Il programma della mattinata prevede, alle 9.30, l’apertura del mercato dei prodotti tipici, alle 10 la celebrazione religiosa officiata dall’arciprete Giuseppe Gobetti e, alle 11, il taglio del nastro alla presenza, fra gli altri, del primo cittadino di Villa Minozzo, del presidente dell’Unione montana dei  Comuni, Vincenzo Volpi, e di Giammaria Manghi, capo della segreteria politica della presidenza della Regione

“La scena utilizzata nella pellicola dell’artista fiorentino – spiega Remo Secchi, presidente della Pro loco gazzanese – intitolata ‘Raggio di luce’ e ambientata nel borgo castelnovese di Pietradura, è stata realizzata da Pigozzi in collaborazione con Silvia Gigli, che con il maestro cura l’esposizione, al cui ingresso sarà possibile acquistare, tra l’altro, il presepe di carta dell’Appennino emiliano creato dai due.

L’opera di Fulvio Pizzagalli, proveniente dalla provincia di Bergamo, è invece una natività popolare ambientata nei borghi delle sue montagne”.

La mostra, che dal giorno di Natale a domenica 8 gennaio sarà aperta al pubblico tutti i pomeriggi, dalle 14.30 alle 18.30, è presente da oltre trent’anni in un edificio dedicato dell’area parrocchiale di Gazzano, recentemente rinnovato, “così come è avvenuta la ristrutturazione completa di tutte le scene create da Antonio Pigozzi – continua il sindaco Sassi – considerato uno dei più importanti presepisti contemporanei, ambasciatore dell’Appennino reggiano in Italia e nel mondo, che ha sviluppato uno stile personale inconfondibile, in cui valorizza da sempre scorci e borghi della nostra amata terra.

Oltre che in diverse località italiane, sue opere sono esposte in Austria, Germania, Spagna e Malta”.

L’esposizione presepistica, visitata da migliaia di persone ogni anno, è comunque ammirabile in ogni stagione, su prenotazione, contattando i numeri telefonici 338 3459222 (Antonio), 349 3802121 (Silvia) e 348 7732579 (Ernestina).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.