Transizione ecologica e mobilità intelligente: ciclo di incontri al Tecnopolo

Questa settimana si è svolto il primo dei due appuntamenti relativi alla “Transizione Ecologica e Mobilità Elettrica”, presso la Sala Conferenze del Tecnopolo di Reggio Emilia.

In particolare, i temi approfonditi riguardavano: la mobilità elettrica e l’impatto sui veicoli, l’approvvigionamento di energia, componentistica, tecnologie e prodotti con esperti del settore.

Dopo i saluti e l’introduzione iniziali di Fausto Mazzali, Presidente Fondazione REI, e Giannicola Albarelli, Vicepresidente Innovazione, Ricerca e Qualità, Unindustria Reggio Emilia, i relatori coinvolti hanno approfondito i seguenti aspetti:  

Tiziano Nili, Consulente Strategico Automotive, ha lavorato da oltre 30 anni come CTO in multinazionali meccatroniche nel mercato automotive, ora responsabile scientifico di Fondazione REI e co-organizzatore dell’evento. Ha approfondito lo scenario nazionale ed Internazionale della mobilità elettrica e come prepararsi ad affrontare la sfida, cogliendo l’opportunità per una crescita ed un miglioramento continuo. A confronto le energie cosiddette rinnovabili e come queste impatteranno sulla mobilità elettrica.

Monia Montorsi, Professore Associato di Scienza e Tecnologia dei Materiali presso Il Dipartimento di Scienze e Metodi -DISMI per L’ingegneria dell’Università di Modena e Reggio Emilia, si è concentrata sui nuovi driver, legati al panorama della mobilità elettrica, con un’attenzione particolare alle tecnologie non solo dei veicoli elettrici, ma anche dei sistemi di accumulo energetico che li equipaggiano. La tecnologia legata alla mobilità sostenibile a trazione elettrica e, più nello specifico, al settore automotive, richiede un adeguamento ed un miglioramento delle competenze attuali con un focus inevitabile agli aspetti di sostenibilità legati alla transizione.

Carlo Concari, Docente di macchine e azionamenti elettrici presso il Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università degli Studi di Parma. Insieme al suo gruppo di lavoro, è specializzato nei diversi aspetti relativi ai veicoli ibridi ed elettrici. In particolare, ha trattato la gestione del flusso di energia di bordo, in riferimento alla gestione, progettazione e dimensionamento del pacco batterie. Inoltre, sono stati toccati argomenti, come la diagnostica di motori elettrici mediante grandezze elettriche come le correnti e meccaniche come le vibrazioni, infine si è parlato di gestione termica mediante software di simulazione, e prove in camera climatica.

Angelo Farina, Docente di Applied Acoustics all’Università di Parma, ha illustrato le sfide connesse all’elettrificazione dei sistemi di trasporto per quanto riguarda la problematica del rumore. In apparenza, il passaggio dai motori a combustione interna ai motori elettrici dovrebbe portare ad una minor rumorosità, e questo sembra un risultato apprezzabile. Ma il rumore non si misura solo in base ai decibel, conta anche la qualità del suono, e la sua capacità di trasmettere informazioni utili. I veicoli elettrici fanno poco rumore, ma è un suono poco gradevole, associato in passato ai carrelli elevatori o ad alcuni elettrodomestici, e non fornisce gli stimoli sensoriali appaganti cui ci avevano abituato i motori a scoppio. L’assenza di rumorosità può inoltre diventare un pericolo per i pedoni e gli altri “utenti deboli” della strada, soprattutto nei centri urbani. Nasce dunque l’esigenza di modificare e, per certi versi, potenziare le emissioni sonore dei veicoli elettrici, in modo da ricostituire le gradevoli sensazioni e le utili informazioni che tradizionalmente il rumore del motore a scoppio ci trasmetteva.

Ha partecipato all’evento anche una delegazione del Consolato dei Maestri del Lavoro della Provincia di Reggio Emilia che, prima del seminario, ha visitato il Tecnopolo di Reggio Emilia e il Reggiane Parco Innovazione sotto la guida di Luca Torri, Amministratore Delegato della STU Reggiane.

Il 14 novembre 2022, ore 14.30, ci sarà il secondo incontro con focus sulla Mobilità intelligente sui veicoli di nuova generazione, connettività e guida assistita, altri elementi della mobilità intelligente, con un particolare riferimento alla sicurezza. Iniziativa organizzata da Fondazione REI e Tiziano Nili, con il contributo anche di Francesco Paolo Ausiello, Strategic Regional projects Director di ART-ER.

Anche in questa occasione avremo i contributi di spicco di:

Tiziano Nili, Consulente Strategico Automotive, illustrerà come la Mobilità Intelligente e le Smart City diventeranno sempre più a misura d’uomo, poco propense ad ospitare veicoli privati. Menzionerà la nuova figura professionale del Mobility Manager che troverà nei prossimi anni sempre più applicazioni nelle Aziende come nelle Amministrazioni Pubbliche. Modererà poi gli interventi degli specialisti che si sussegueranno.

Marco Pistore, Direttore del Centro per la Società Digitale della Fondazione Bruno Kessler (FBK) di Trento, porterà la visione della ricerca nelle tecnologie digitali per quanto riguarda le sfide future della mobilità connessa, intelligente e sostenibile. L’intervento partirà dalla descrizione dei risultati di 5G CARMEN, progetto europeo coordinato da FBK che ha l’obiettivo di costruire un corridoio digitale, abilitato dal 5G, per la guida autonoma e connessa lungo l’asse autostradale Modena-Monaco. Descriverà poi alcuni scenari in cui veicoli connessi e tecnologie digitali possono contribuire ad una mobilità più intelligente e sicura. Seguirà il tema della sostenibilità dei comportamenti e delle abitudini delle persone, dimostrando come le tecnologie digitali possano essere utilizzate per promuovere un cambiamento sostenibile di questi comportamenti.

Paolo Burgio, ha conseguito il dottorato in Ingegneria Elettronica all’Università di Bologna e Université de Bretagne-Sud. È cofondatore dell’High-Performance Real-Time Lab dell’Università di Modena e Reggio Emilia, e dello spinoff HiPeRT srl. Lì coordina dei progetti legati alla guida autonoma e smart cities. I suoi interessi di ricerca coprono i computer di nuova generazione, la guida autonoma e l’IoT. Nel suo intervento farà un’introduzione ai Connected Autonomous Vehicle (CAV), e tecnologie correlate: dal mondo IoT, al Machine/Deep Learning, alle piattaforme computazionali di nuova generazione.

La partecipazione è gratuita, occorre registrarsi sul sito www.tecnopolo.re.it o direttamente al seguente link bit.ly/3SsG6w1

Il 14 novembre, ore 17.00 seguirà l’evento EROI IN TOUR, “COMPETERE IN AMBIENTI TURBOLENTI: LEZIONI DALLA FORMULA 1″, organizzato da ART-ER e in cui interverranno:

– Paolo Aversa – Studioso dell’innovazione in ambito Formula1, Associate Professor of Strategy (Senior Lecturer) e Full Time MBA Course Director Business School – University of London
– Roberto Ricci Mingani – Responsabile Settore innovazione sostenibile, imprese, filiere produttive Regione Emilia-Romagna.

Iscrizione gratuita al seguente link bit.ly/3s4wAEm

Può interessare anche il podcast Ecotransizione: https://laliberta.info/2022/11/08/ecotransizione/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.