Mab Appennino appello a 80 Municipi e 875 scuole della riserva su sostenibilità e pace

Fausto Giovanelli, coordinatore di Mab Appennino
Istituita la Giornata internazionale delle Riserve della Biosfera UNESCO

Un appello a tutti i Municipi e alle Scuole di sei province. “La Riserva di Biosfera dell’Appennino tosco emiliano (sito) è motore di sostenibilità ma, anche, testimone del valore della pace. Costruire la pace nel cuore e nella mente delle donne e degli uomini di ogni fede e di ogni Paese è sempre possibile. È la missione per cui – all’indomani della seconda guerra mondiale – è nata l’Unesco” ad affermarlo è Fausto Giovanelli, coordinatore di Mab Appennino, in occasione della prima “Giornata internazionale delle Riserve di Biosfere”, prevista giovedì 3 novembre dall’Unesco in tutto il mondo.

“Pace, ambiente e diritti umani stanno assieme, così come dimostra anche la storia locale, dei nostri territori a cavallo tra Emilia, Toscana e Liguria – aggiunge Giovanelli. Quando abbiamo scelto di essere Riserva Mab ci siamo impegnati a seguire i valori che Unesco, primo tra tutti la pace, porta avanti per il dialogo tra diverse culture e nazioni e per lo sviluppo umano in equilibrio tra la conservazione delle risorse naturali e le attività economiche. La nostra Riserva di Biosfera, ampliata a settembre 2021 a 80 Comuni nelle province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Massa Carrara, Lucca, La Spezia con una superficie di circa 500mila ettari è abitata da 380.000 residenti (di cui 56.000 under 18) ed è forte di 875 istituti scolastici”.

“Proprio agli istituti scolastici e ai loro dirigenti e ai consigli comunali e ai sindaci della nostra Riserva di Biosfera rivolgiamo l’appello, che abbiamo ricevuto dal segretariato internazionale del programma Mab – conclude Giovanelli – affinché in occasione di questa giornata si pensi si parli e si discuta della possibilità della pace e dei 17 obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile previsti dall’Onu e, per i quali, ci siamo impegnati”.
Tra poco meno di un mese, nel Cilento, si terrà il quarto meeting delle Riserve MaB italiane, una occasione di condivisione e di progettazione di attività congiunte.

Per saperne di più sulle Riserve di Biosfera UNESCO
Il programma scientifico intergovernativo MaB, lanciato nel 1971, negli ultimi 50 anni è diventato un esem-pio internazionale di sviluppo sostenibile del territorio ed è la prova tangibile dell’impegno dell’UNESCO verso la biodiversità e geodiversità globale. A livello mondiale il network UNESCO del MAB include 738 “biosfere” (22 transfrontaliere) di 134 nazioni. In Italia le Riserve MaB sono venti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.