Senior Coldiretti in festa per un invecchiamento attivo

In famiglia, come nelle aziende agricole, giovani e anziani condividono esperienze e mantengono in vita tradizioni, esperienze e mestieri. «Nella giornata della festa dei Senior Coldiretti di Reggio Emilia – commenta Emanuele Bertocchi, responsabile del Patronato Epaca di Reggio Emilia – si porta la centralità dell’anziano nelle comunità in cui vive ed opera nella convinzione che, mai come in questa epoca, hanno convissuto tante generazioni insieme, e che il valore dell’anziano sta proprio nel suo bagaglio di “saperi” da trasmettere alle future generazioni».

Sabato 15 Ottobre alla sala parrocchiale di Leguigno di Casina si parlerà agli anziani, e alle persone non ancora tali, per evidenziare come sia possibile avvicinarsi alla terza età in modo sano e attivo, grazie al cibo e al movimento.

Due elementi fondamentali e preziosissimi per contribuire ad avanzare con l’età conservando la salute, del corpo e della menta, e quindi la possibilità di essere attivi nella propria società, diventando contemporaneamente risorsa e risparmio.

«In questo anche noi, con la nostra associazione dei Senior Coldiretti – commenta Livio Motti, presidente reggiano – ci sentiamo coinvolti nell’organizzare opportunità di partecipazione e azioni per migliorare la qualità della vita dei nostri pensionati.

Sicuramente anche noi, unitamente alle azioni della confederazione, vogliamo contribuire a migliorare la salute fisica e psicologica dei nostri pensionati per raggiungere una maggiore soddisfazione della vita».

Su questi temi interverranno il Dott. Gianni Zobbi, direttore Medicina dello Sport e Prevenzione Cardiovascolare dell’Azienda USL IRCCS di Reggio Emilia e il presidente Nazionale Senior Coldiretti Giorgio Grenzi.

Al convegno porteranno i saluti Alessandro Corchia, direttore Coldiretti Reggio Emilia, Vincenzo Volpi, presidente dell’Unione dei Comuni Montani, Stefano Costi, sindaco di Casina e la Dott.ssa Sonia Gualtieri della direzione del Distretto di Castelnovo ne’ Monti, AUSL di Reggio Emilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.