Alla scoperta del regno vegetale di Via Roma con Lara Norscia

Via Roma è sempre più verde nell’immaginario dei suoi abitanti, che puntano a rafforzare il proprio rapporto con la natura anche restando in città. Un’ambizione che si arricchisce di un nuovo tassello con l’arrivo dell’artista Lara Norscia, invitata dall’associazione Via Roma Zero a trascorrere due settimane nel quartiere per condurre un’indagine sulla vita vegetale nel territorio.

Lara Norscia coinvolgerà abitanti e frequentatori del quartiere alla scoperta dell’Herbistica, un termine da lei stessa coniato per definire una pratica artistica che coniuga figuratività ed etnobotanica. L’obiettivo è campionare, studiare e narrare le articolate e imprescindibili relazioni tra umani e vegetali, per restituire uno sguardo comunitario intessuto dalle molteplici differenze e similitudini che ogni individuo porta nella sua relazione con il regno vegetale.

Mercoledì 5 ottobre alle 21, al Labart nel Parco Santa Maria, l’artista presenterà il progetto frutto di interazioni e narrazioni guidate. Spiega Norscia: “Per compiere un’indagine herbistica, potremmo anche non spostarci dal divano di casa e guardarci semplicemente intorno, sporgendosi dalla finestra a spiare i balconi dei vicini. Scopriremo un codice fatto di vasi e contenitori, di piante tramandate, rubate e regalate, di tentativi e sogni”.

Questa residenza d’artista si inscrive nel solco degli ultimi progetti portati avanti dall’Associazione Via Roma Zero, focalizzati sul rapporto tra comunità e ambiente vegetale. Sostenuto con il contributo del Comune di Reggio Emilia nell’ambito del “Bando Cultura”, il progetto darà origine a un’opera che diverrà parte di una “memoria artistica territoriale” condivisa.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.

Per informazioni scrivere a cittadiniviaroma@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.