Fiera di San Vitale rinnovata e ricca di appuntamenti

“Una fiera che va in scena da molto prima del Quattrocento, anno in cui da San Vitale si spostò a Caprineti al Campo della fiera, e che puntiamo a mantenere giovane e ricca di eventi di qualità, per un pubblico molto vario, dai più piccoli ai professionisti.

Si presenta ricca di appuntamenti, rinnovata e mira a valorizzare il commercio, la cultura, lo sport e le tradizioni artigianali e agroalimentari locali. L’edizione di quest’anno segna quasi il ritorno alla normalità dopo l’emergenza pandemia, per un evento di fine estate di ampio prestigio”, così Tiziano Borghi, sindaco di Carpineti ha presentato la tradizionale Fiera di San Vitale, prevista a Carpineti sabato 28 e domenica 29 agosto che si preannuncia ricca di novità e con qualche record.

“Abbiamo fatto la scelta di rilanciarla sul versante commerciale con un accordo speciale con gli espositori del mercato ambulante che saranno una ottantina, tra i quali anche i produttori delle eccellenza carpinetane tra cui Scarpasun, Barzigole, Formadio e molto altro” aggiunge Mirco Costetti, vicesindaco, orgoglioso del fatto che circa 80 sponsor abbiano deciso di attivarsi per la promozione della stessa.

“Nasce da questo rinnovato entusiasmo anche l’idea del Gran Galà dello Sport – che premierà oltre 20 carpinetani distintisi nello sport (dal motocross al rally, dalla Nazionale del Parmigiano Reggiano all’enduro alle vecchie glorie del Carpineti dell’86 e molti altri), ma anche gli spettacoli musicali del sabato sera, con Bandabarà e domenica con l’Associazione. Sul fronte dell’artigianato, da segnalare anche la campionaria e angolo scultori del legno che, quest’anno, lascerà sul territorio una monumentale statua in legno di Matilde di Canossa, realizzata da Barba Barisini, artista cuneese. Sarà presentata in anteprima e successivamente collocata in paese. I ristoranti del comune realizzeranno menù a tema coi prodotti carpinetani”.

“Sul fronte culturale – aggiunge Roberto Lugli, assessore alla cultura – la Fiera è l’occasione per dare lustro alle mostre organizzate presso Scuola Secondaria di 1° grado ‘Il Tricolore’ che raccontano gli ‘intrecci di identità’ messi in scena dai piccoli studenti, quindi le camminate che portano alla scoperta della dorsale Fosola-Castello delle Carpinete o il tour con e-bike tra Carpineti e Valestra. Ci sarà anche un momento di omaggio allo storico carpinetano Arnaldo Tincani, recentemente scomparso e la presenza in centro paese di artisti di strada”.

La Fiera di San Vitale di Carpineti trae origine dall’antica Fiera del Bestiame che si svolgeva proprio a San Vitale su tre giorni: il primo dedicato alle vacche, il secondo – più partecipato e spettacolare – ai buoi, il terzo a pecore… e bambini che, tradizionalmente, pascolavano i piccoli armenti. Per questo la Fiera avrà una prosecuzione sabato 17 settembre alla Pieve di San Vitale con la Tavolatresinaria, “a tavola con cibi e racconti della valle del Tresinaro”.

La Fiera di San Vitale diventa quindi radiofonica e social, dato che sarà raccontata in diretta, per la prima volta da Radionova e Radiovetrina, oltre che su numerose piattaforme social, compresi gli spettacoli del sabato sera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.