Monsignor Giacomo Morandi vescovo eletto di Reggio Emilia-Guastalla

Monsignor Giacomo Morandi agli esercizi spirituali per i vescovi emiliano-romagnoli, nel 2019 a Marola

È monsignor Giacomo Morandi, del clero di Modena-Nonantola, arcivescovo titolare di Cerveteri e Segretario della Congregazione per la Dottrina della Fede, il nuovo vescovo eletto di Reggio Emilia-Guastalla.

L’annuncio è stato lunedì 10 gennaio 2022 a mezzogiorno, in contemporanea con la Sala Stampa vaticana, nella Cattedrale di Santa Maria Assunta in Reggio Emilia, accompagnato dal suono delle campane a festa.

La scelta di Papa Francesco è stata comunicata a Reggio Emilia dal vescovo Massimo Camisasca, nominato contestualmente Amministratore apostolico, affiancato dal Vicario generale monsignor Alberto Nicelli, davanti ad un centinaio di persone tra membri del clero, religiosi e suore e collaboratori della Curia radunatisi per l’annuncio.

Nato a Modena il 24 agosto 1965, monsignor Morandi ha conosciuto don Divo Barsotti, decidendo di essere membro della Comunità dei Figli di Dio. Entrato nel Seminario diocesano, ha seguito i corsi di preparazione al Sacerdozio ministeriale presso lo Studio Teologico Interdiocesano di Reggio Emilia; è stato poi inviato a Roma dove nel 1992 ha conseguito la licenza in Scienze Bibliche presso il Pontificio Istituto Biblico e, successivamente, il dottorato in Missiologia ottenuto nel 2008 all’Università Gregoriana.

È diventato sacerdote l’11 aprile 1990 per l’Arcidiocesi di Modena-Nonantola, dove è incardinato, mentre il 30 settembre 2017, a Modena, ha ricevuto l’ordinazione episcopale per le mani di monsignor Angelo De Donatis. Dal 1993 al 2015 ha insegnato Sacra Scrittura nello Studio Teologico reggiano.

«Rendere ragione della speranza che è in noi»

Nell’Arcidiocesi modenese, dopo avere svolto alcuni incarichi pastorali, monsignor Morandi è stato nominato Vicario episcopale per l’Evangelizzazione e la Cultura, Arciprete del Capitolo della Cattedrale e infine Vicario generale, dal 2010 al 2015, continuando a lungo a insegnare Sacra Scrittura al locale Istituto Superiore di Scienze Religiose.

Morandi ha anche insegnato Esegesi Patristica nell’“Atelier di Teologia Card. Tomáš Špidlík” presso il Centro Aletti di Roma, collegato con il Pontificio Istituto Orientale. Nel 2015 è stato nominato Sottosegretario della Congregazione per la Dottrina della Fede, diventandone Segretario nel 2017.

Su La Libertà del 12 gennaio 2022, già online nella giornata del 10 gennaio, quattro pagine dedicate al nuovo vescovo eletto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *