CNA: il progetto “Portina.io” vince il premio “Innovatori Responsabili”

Il guastallese Andrea Chiericati premiato dalla Regione per il servizio di prossimità di quartiere sostenuto da CNA Reggio Emilia e partito in via sperimentale alla Polveriera

Nell’ambito della VII edizione del Premio Innovatori Responsabili indetto dalla Regione Emilia Romagna, è stato premiato Andrea Chiericati, Innovation Manager di Guastalla, per il progetto Portina.io nella categoria “Liberi Professionisti” per il tema “Conoscenza e saperi”.

I promotori del progetto sono CNA Reggio Emilia, Consorzio Oscar Romero (che da oltre 30 anni opera sul territorio reggiano con progetti servizi a favore dell’inclusione sociale e contrasto delle fragilità), La Polveriera ed Elaboro.io (associazione di liberi professionisti di Guastalla, tra cui Matteo Negri, che si occupa di prossimità digitale), in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia (assessorato alla partecipazione e Polo Est dei servizi sociali). L’iniziativa è sostenuta da IREN, comitato territoriale di Reggio Emilia.

Portina.io è un servizio di prossimità per i residenti di determinate zone/quartieri che si avvale della tecnologia mettendo in circuito cittadini, esercenti, artigiani, professionisti, operatori, volontari.

L’obiettivo primario è la riqualificazione di una determinata zona fornendo servizi diretti ai cittadini che possono accedere ai servizi e a un sistema di informazioni integrato con l’area urbana interessata. Inoltre, è anche rivolto a tutti gli esercenti della zona che possono far conoscere le proprie attività e le iniziative ad esse connesse.

Il tutto incentrato su un sistema circolare e sostenibile, che garantisce sicurezza e qualità della vita. Non sarà più necessario spostarsi per reperire informazioni o recarsi in determinati luoghi, grazie alla possibilità di convogliare tutto in questa sorta di “portineria moderna” che si avvale della tecnologia per una maggiore efficienza della sua operatività.

Non solo, il presidio fisico aiuta a garantire la sicurezza del quartiere favorendo la verifica degli accessi, proprio come succedeva con il vecchio portinaio di una volta.

L’ambito territoriale della Polveriera a Reggio Emilia è stato il primo a dotarsi del sistema Portina.io. Altri operatori stanno dialogando con i partner di progetto per instaurare nuove collaborazioni.

A margine della premiazione, Andrea Chiericati, insieme a Stefano Pavani di CNA Reggio Emilia, ha commentato: “L’innovazione non è solo rappresentata dal digitale. Al centro del nostro servizio ci sono le persone, direttamente dove vivono o lavorano, perché abbiamo voluto ridare importanza al capitale umano e permettere che le competenze e le esperienze del singolo possano diventare un valore aggiunto per la comunità di quartiere. Uno strumento per valorizzare le risorse di ogni territorio, diverse e caratterizzanti. Il digitale è strumentale, rappresenta un acceleratore e facilitatore di questo processo”.

“Siamo partiti dalla necessità di supportare le categorie più fragili e la terza età. Abbiamo però progettato la soluzione per rispondere a tutti bisogni e desideri di un quartiere, dai più giovani, ai lavoratori fuori di casa 12 ore al giorno, fino agli anziani. La pandemia ci ha costretto a riscoprire il valore della casa e del vicinato. Vogliamo fornire uno strumento per coltivare questo valore con più facilità e partecipazione“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.