A ciascuno la sua verità

H.L. Selfportrait, Rome 1955
Luigi Pirandello quando scrive il romanzo “Quaderni di Serafino Gubbio operatore” credo intendesse indagare le tante prospettive della percezione del reale interpretata dalla macchina, cosa che l’autore siciliano approfondì in altri scritti ed ancor di più nel testo teatrale “Così è (se vi pare)”, riguardo però all’interpretazione di ciascuno dei fatti che accadono. Quanto sopra […]