Presentazione dei restauri della chiesa di Castellarano

Si terrà sabato 20 novembre alle ore 10.30 nella Pieve di Castellarano, intitolata a Santa Maria Assunta, la presentazione del secondo lotto di restauri all’antica chiesa parrocchiale.

Il primo lotto di lavori, che ha previsto il rifacimento dell’impianto di riscaldamento, illuminazione, audio e la posa della nuova pavimentazione, è stato reso possibile dal generoso contributo della
Parrocchia e della Conferenza Episcopale Italiana.

Ora, la comunità parrocchiale si appresta ad intraprendere gli ulteriori indispensabili interventi di restauro pittorico e di adeguamento liturgico della chiesa. A tal fine si è costituito il “Comitato Antica Pieve di Castellarano”, che vede la partecipazione assieme alla Parrocchia e all’Amministrazione Comunale, di altre realtà locali, espressione di una convinta volontà comune di ridonare alla chiesa il suo antico splendore.

Oggetto di interesse e di studio da parte della competente Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara, delle Università di Bologna e di Verona, la antica e pregevole chiesa di Castellarano si pone tra gli edifici di culto più significativi della diocesi di Reggio Emilia-Guastalla sia per la sua posizione all’interno dell’interessante antico borgo medioevale sia per la sua ultramillenaria storia.

 

Infatti, l’edificio sacro è così citato in un documento datato 1 gennaio 945: Plebs Sanctae Mariae in Castro Oleriano.

L’intervento, che vuole restituire l’originario decoro alla facciata della chiesa e della canonica e al campanile, ha incontrato l’interesse e l’apprezzamento dell’intera comunità castellaranese, dell’Ufficio diocesano Beni Culturali e Nuova Edilizia di Culto, e in particolare dell’Amministrazione Comunale.

La giornata di sabato 20 novembre sarà introdotta dal parroco don Giovanni Rossi, dal sindaco dott. Giorgio Zanni, dall’arch. Angelo Dallasta, direttore dell’Ufficio diocesano Beni Culturali e Nuova Edilizia di Culto e da mons. Alberto Nicelli, vicario generale della Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla.

I lavori di restauro saranno illustrati dall’architetto Daniele Pifferi; seguiranno gli interventi dei componenti del “Comitato Antica Pieve di Castellarano” ing. Dianno Cucchi, dott. Marianna Tosi, dott. Riccardo Toni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *