Showdown: All Star Game a Reggio Emilia

Con il nome ‘Showdown: All Star per non vedenti. Uno sport solo apparentemente di nicchia, ma che in realtà è molto praticato su scala internazionale: questo weekend, proprio a Reggio Emilia, saranno recuperati gli All Star Game CSI 2019/20 – un evento che per ovvie ragioni, legate alla pandemia, era stato rimandato.

L’appuntamento è dal primo pomeriggio di venerdì 24 settembre alla tarda mattinata di domenica 26. l’istituto dei ciechi ‘Garibaldi’, in via Franchetti. Alla competizione prenderanno parte i 10 migliori giocatori e le 10 migliori giocatrici, selezionati dai due tornei open e dal campionato nazionale individuale. Divisi in categoria maschile e femminile, le gare si svolgeranno alla meglio dei cinque set.

La storia

Gli inizi di questo sport ci portano indietro agli anni ’60 e all’idea di Joe Lewis, un canadese non vedente: il successo di questa nuova disciplina fu immediato e un ventennio dopo venne presentata ufficialmente ai giochi per disabili fisici di Arnhem (Olanda). Oggi ogni quattro anni si disputa il campionato mondiale di Showdown e ogni due quello europeo. A livello nazionale ci sono sia campionati individuali o a squadre, sia tornei ufficiali.

Lo showdown non fa tuttavia ancora parte delle discipline inserite nel programma paralimpico: è governata dall’IBSA (International Blind Sport Association) e in Italia dalla FISPIC (Federazione Italiana Sport Paralimpici per Ipovedenti e Ciechi). Gli eventi sportivi inclusivi di ‘Showdown Italia’ vengono interamente gestiti dal Centro Sportivo Italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *