Giochi di società, nuova giovinezza

Tutti pazzi per i giochi da tavolo. Negli ultimi anni tante famiglie, soprattutto in era lockdown, si sono divertite coi famosi “giochi di società” e oggi che la vita sembra essere tornata quasi a livelli normali, la passione per i giochi da tavolo sta esplodendo un po’ dappertutto.

Il Centro Sportivo Italiano, particolarmente attento a questi aspetti, dal 3 al 5 settembre, ha allestito un intero padiglione associativo all’interno della fiera di Modena “Play – Festival del Gioco”, per consentire a chiunque di cimentarsi in questa attività ludica e scoprire un modo fantastico per trascorrere il tempo libero con gli amici.

Su un’area di 350 mq, nel Padiglione C, 45 operatori opportunamente formati e preparati, hanno lavorato su specifiche tematiche come l’accoglienza e la descrizione del progetto “Didattica ludica”; l’attività di formazione sulla “Didattica ludica” sul campo; un’attività genitori-figli, chiamata “Che famiglia ludica sei?”, coadiuvati dall’Associazione “Famiglia ludica” e dalla dottoressa Alice Guardigli, oltre a varie attività ludiche per famiglie in un’intera area dedicata (Family arena), nella quale era stato allestito anche un apposita punto vendita gestito dal negozio “Mangiafuoco” di Reggio Emilia.

Nello stesso contesto è stato allestito uno spazio nel quale si sono susseguite dimostrazioni di nuovi giochi da tavolo, aperto al pubblico, in collaborazione con l’associazione “Herberia arcana – Giochi intelligenti” di Rubiera e “Ludicars” di Reggio Emilia di “MoRe Games”, la rete che riunisce le associazioni ludiche di Modena e Reggio.

Tale iniziativa è stata realizzata in collaborazione con i comitati del Centro Sportivo di Reggio Emilia, Bergamo e Ravenna, oltre alla collaborazione del negozio Mangiafuoco e di “Play Festival del Gioco”.

“Durante la fiera – spiega Gabriele Bellei, responsabile della Commissione tecnica nazionale Giochi da tavolo del Csi – alcune associazioni hanno permesso al pubblico di cimentarsi in vari giochi di società. Abbiamo dato vita anche a corsi di formazione sulla didattica dei giochi da tavolo, ai quali hanno partecipato molte persone, sia il venerdì che alla domenica.

Negli ultimi due anni tante famiglie si sono avvicinate ai giochi di società, mentre noi, come Commissione tecnica, abbiamo organizzato soprattutto corsi di formazione online, non potendo andare in presenza, ma dallo scorso giugno e fino al termine del 2021 torneremo alla normalità, o almeno ce lo auguriamo tutti, per poi andare a regime nel 2022. Da tre mesi ad oggi abbiamo infatti iniziato a riaprire le nostre sale da gioco, rigorosamente nel rispetto delle regole anti Covid”.
Coloro che volessero approfondire l’argomento potranno scrivere a ctn.giochidatavolo@csi-net.it.

Lorenzo Chierici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.