Al Piccolo Teatro in Piazza “Ci sono tanti modi per dirlo”

E’ uno scherzo, un divertissement su un tema serio, anzi serissimo: l’amore nell’epoca postmoderna. Per farla più semplice: quale spazio ha il linguaggio romantico oggi? Per dirla più correttamente: è un pretesto per leggere testi emozionanti. Per dirla come andava detta fin dall’inizio: si tratta di una narrazione teatrale a due voci sull’innamoramento causato dalla lettura e sull’innamoramento per la lettura.

Umberto Saba, non l’ultimo arrivato in fatto di poesia, diceva che la rima “fiore/amore” era la più difficile. Oggi ancora di più, giacché i “t’amo, I love you, je t’aime, …” si sprecano in spot, chat, sms. Perciò Castellari e Luppi intessono anche una narrazione umoristica raccontando di Orfeo Balestrazzi e Dalida, due giovani che s’innamorano nella Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia – lei studentessa liceale e lui pescatore “a mosca”, entrambi in ricerca della parola “l’amo” – e si sentono, seppure in leggero ritardo sul romanticismo, di essere i nuovi Abelardo ed Eloisa.

Il pubblico è coinvolto, fin dall’inizio del recital, quando è invitato a un sondaggio sul “colpo di fulmine” o sulla necessità di sognare in amore e viene ricompensato con scherzosa ironia da Baci Perugina.
Colonna sonora molto importante, da Daniele Silvestri ai Portishead.

S. Ilario D’Enza – Piccolo Teatro in Piazza – giovedì 1 luglio 2021 – ore 21

Teatro l’Attesa
Ci sono tanti modi per dirlo

testo e regia Daniele Castellari
con Daniele Castellari, Luca Giovanni Luppi

Testi letti nel corso della narrazione:

da Giulia o la nuova Eloisa – J.J. Rousseau
da Baile e Ailinn – W.B. Yeats
La sera del dì di festa – G. Leopardi
Incontro – K. Blixen
Canzone – E. Pound
da Cantico dei Cantici – Bibbia
da Heroides, 19 “Ero e Leandro”- Ovidio
Perché tu possa ascoltarmi – P. Neruda
Il più bello dei mari – N. Hikmet
Quando tu sarai vecchia – W.B. Yeats
Io ti amo – S. Benni
Inviti superflui – D. Buzzati
La rosa bianca – A. Bertolucci
da La carne degli angeli – A. Merini
Si amavano – V. Aleixandre

Ingresso libero fino ad esaurimento posti con obbligo di prenotazione al 3286019875

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.