Fermiamo la sclerosi multipla con un fiore

“La gardenia è il nostro fiore e racchiude la speranza di ripartire insieme più forti di prima” dichiara Francesco Vacca presidente Nazionale di AISM.

I fondi raccolti con l’iniziativa andranno a sostenere la ricerca scientifica e permetteranno ad AISM di garantire le risposte di cura, di assistenza e di supporto per le persone con SM sul territorio, ora più che mai fondamentali. 

Cos’è la SM. Cronica, imprevedibile e invalidante, la sclerosi multipla è una delle più gravi malattie del sistema nervoso centrale. Il 50% delle persone con SM è giovane e non ha ancora 40 anni. Colpisce le donne due volte più degli uomini. In Italia sono 130 mila le persone colpite da sclerosi multipla, 3.400 nuovi casi ogni anno: 1 ogni 3 ore.

La causa e la cura risolutiva non sono ancora state trovate ma grazie ai progressi compiuti dalla ricerca scientifica, esistono terapie e trattamenti in grado di rallentare il decorso della sclerosi multipla e di migliorare la qualità di vita delle persone con SM. Per questo è fondamentale sostenere la ricerca scientifica.

Dal 2008 a oggi AISM e FISM hanno investito in ricerca oltre 85 milioni di euro.

Chi è AISM. L’AISM, insieme alla sua Fondazione (FISM) è l’unica organizzazione nel nostro Paese che da oltre 50 anni interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla, indirizzando, sostenendo e promuovendo la ricerca scientifica, e promuovendo servizi e trattamenti necessari per assicurare una migliore qualità di vita e affermando i loro diritti delle persone con SM e dei loro famiglie

Nel  2020, per far fronte all’emergenza Coronavirus: è stata potenziata l’assistenza sul territorio e il Numero Verde che ha gestito oltre 6.200 richieste nel primo periodo dell’emergenza sanitaria, cinque volte quelle dell’anno precedente e sono state attivate indagini per conoscere l’impatto dell’epidemia sulle persone con SM.

 “Bentornata Gardensia” rientra negli eventi della Settimana Nazionale della Sclerosi Multipla dal 24 al 30 maggio l’appuntamento annuale dedicato all’informazione e alla ricerca scientifica. Al suo interno, ogni 30 maggio, si colloca la Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla. 

La sezione provinciale AISM di Reggio Emilia il 27-28-29-30 maggio sarà presente con i suoi oltre 150 volontari nelle piazze dei principali comuni della nostra provincia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.