Avviato il Servizio Civile per 31 giovani dai 18 ai 28 anni

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

31 giovani dai 18 ai 28 anni (26 ragazze e 5 ragazzi) hanno iniziato il 25 maggio il servizio civile nel sistema che fa capo a Confcooperative Reggio Emilia, con il coinvolgimento di 9 realtà del territorio e 16 sedi di attività presenti in 7 comuni reggiani.

I progetti, curati dal Consorzio Oscar Romero, vanno dai servizi educativi all’accrescimento del potenziale individuale di persone disabili, all’integrazione di adulti e minori migranti, da progetti sulla sostenibilità ambientale alle attività educative e sportive.

I ragazzi saranno impegnati soprattutto in cooperative sociali (Pangea, Dimora d’Abramo, L’Ovile, Albinea Insieme, oltre che nel Consorzio Oscar Romero in Polveriera), in cooperative sportive (U.S. Saturno di Guastalla e Polisportiva Virtus Correggio), presso la Fondazione Reggio Children e l’Associazione Ring 14. 

Complessivamente, come si è detto, saranno 16 le sedi coinvolte su 7 comuni (Reggio Emilia, Albinea, Campagnola Emilia, Correggio, Guastalla, Rubiera e Scandiano).

Diversi progetti si svilupperanno avendo a riferimento le fragilità che riguardano, in particolare, i disabili e lo sviluppo delle loro abilità non pienamente espresse (i giovani impegnati in quest’area saranno 8), i rifugiati e le madri sole con figli ospiti di comunità (6 giovani cureranno percorsi di integrazione e sostegno) e gli anziani ospiti di strutture residenziali (coinvolti 3 volontari per la costruzione di maggiori relazioni intergenerazionali e la traduzione in linguaggio artistico delle esperienze e delle storie degli anziani).

Un progetto (per 2 giovani) prevede l’attivazione di nuove attività e relazioni comunitarie nel quartiere Mirabello/Ospizio: animazione degli spazi di socializzazione in Polveriera e servizi di prossimità (sostegno all’uso della tecnologia, portineria di quartiere, …) per i cittadini.

In altri 4 progetti saranno complessivamente impegnati 12 volontari, che svilupperanno attività educative, sportive e ricreative (in particolare nella fascia 6-13 anni), attività sui temi della sostenibilità, percorsi interculturali in una scuola dell’infanzia e azioni di sostegno a minori ed adolescenti in situazione di disagio relazionale ed educativo.

 “Il periodo che trascorreremo insieme – sottolinea il presidente del Consorzio Oscar Romero, Valerio Maramotti – sarà ricco di opportunità per i giovani che hanno iniziato il loro anno di impegno nel mondo della cooperazione sociale e dell’associazionismo di comunità.

Confrontarsi quotidianamente con contesti ricchi di risorse e fragilità è certamente una tappa importante nel percorso personale, così come sarà una occasione, per noi cooperatori, per ricevere stimoli, idee e collaborazioni”.

“La cooperazione sociale, per alimentare continuamente la propria vocazione al cambiamento e all’innovazione – conclude Maramotti – è impegnata a sviluppare questo capitale sociale ricco di visioni e competenze di cui i più giovani sono certamente portatori”.

Ai giovani entrati in servizio civile il 25 maggio se ne aggiungerà un altro in giugno, che opererà nella sede di Confcooperative Reggio Emilia.

                                                                              Gino Belli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.