Nuove sfide per dirigenti sportivi

“Al timone nella tempesta” è il titolo del corso di approfondimento organizzato dal Centro Sportivo Italiano di Reggio Emilia, che si è concluso lo scorso 19 maggio con l’ultima lezione. Si è trattato di un percorso formativo, diviso in cinque tappe, destinato ai dirigenti delle società sportive e ai collaboratori delle medesime.

L’iniziativa ha preso il via lo scorso 20 aprile, quando Beppe Basso, direttore dell’area formativa del CSI nazionale, ha spiegato nel dettaglio tutte le questioni legate al riconoscimento delle qualifiche sportive. Il 27 aprile è invece intervenuta Giulia Costi, psicologa dello sport, che ha analizzato la situazione proprio nel momento in cui stava ripartendo l’attività sul campo da parte del CSI provinciale.

Il terzo appuntamento è stato con Raffaele Ferraro, figura conosciutissima nel mondo del basket, creatore della pagina web “La giornata tipo”, grande esperto di social, che ha spiegato il potenziale e i vantaggi, ma anche i pericoli, del comunicare attraverso i social. Il 10 maggio poi, nel quarto appuntamento, è tornata in cattedra la psicologa Giulia Costi, che questa volta ha analizzato la gestione del momento e il ritorno del pubblico alle manifestazioni sportive. 

“Siamo stati molto contenti – ha spiegato Alessandro Matarrese, organizzatore del percorso formativo per il CSI – “Al timone nella tempesta” era proprio pensato per aiutare i gruppi sportivi a superare le difficoltà del momento derivate da questa fase della pandemia, che speriamo sia agli sgoccioli. Nella sala “virtuale” c’erano circa una quarantina di persone, per lo più dirigenti sportivi. La psicologa Giulia Costi è intervenuta proprio su come gestire le ripartenze proprio nel momento in cui il Csi ha rimesso in piedi molte attività sul campo.

Beppe Basso, si è invece soffermato sull’importanza di fare formazione e corsi di aggiornamento in un momento come questo. Raffaelle Ferraro, essendo molto esperto di social, ha invece spiegato i punti di forza e di debolezza nell’utilizzo dei social, come mezzo di comunicazione, da parte di una società, sottolineando ai presenti come tali mezzi di comunicazione andrebbero gestiti perché risultino efficaci e colpiscano positivamente un pubblico numeroso”.

Il 19 maggio, a conclusione di questo corso, il CSI ha messo in piedi una serata di approfondimento dal titolo “La privacy nelle ASD”, per verificare e far conoscere tutti i nuovi aspetti della privacy e le norme che le società e i dirigenti devono rispettare per essere in regola in merito a foto pubblicate, moduli di iscrizioni da utilizzare solo per quella finalità e tanti altri regolamenti ai quali molte società non si sono ancora uniformate.

Quest’ultimo appuntamento è stato condotto dagli specialisti di “Al tuo fianco”, veri esperti nella formazione aziendale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.