Pinetina, rilancio in grande stile

L’ecoparco Pineta di Vezzano sul Crostolo, da molti reggiani conosciuto come la  Pinetina, punta a un rilancio in grande stile.

Riaperto a metà aprile, con il passaggio  nell’allora zona arancione, dal primo maggio – dopo i lavori di ristrutturazione del punto ristoro eseguiti dalla Provincia di Reggio Emilia ed il bando per la gestione effettuato  dal Comune di Vezzano – la Pinetina punta a diventare una delle mete preferite per una  gita fuori porta all’insegna della natura.  

“In collaborazione con il Comune di Vezzano, che ha in gestione il parco di nostra  proprietà, abbiamo infatti deciso di investire sul rilancio di questa bella area immersa  nel verde, a pochi chilometri dal capoluogo, perché famiglie e amanti della natura  possano goderselo al meglio”, spiega il presidente della Provincia di Reggio Emilia,  Giorgio Zanni.

Fulcro della nuova stagione della Pinetina, sarà il punto-ristoro, struttura  centrale del parco (circa 250 metri quadrati di superficie coperta, disposti su due piani)  oggetto di una recente ristrutturazione: “Con un investimento complessivo di 90.000  euro abbiamo rinforzato le fondazioni, rifatto pavimentazioni, centrale termica e servizi igienici, compresi quelli destinati al pubblico, e ritinteggiato l’intero edificio, ora a  disposizione dei nuovi gestori per numerose att ività”, aggiunge il presidente Zanni.  

“La ristrutturazione del punto-ristoro è stata fondamentale per rendere attrattivo il  bando, che si è chiuso a marzo, per affidare la gestione del parco fino al 2023”,  sottolinea il sindaco di Vezzano, Stefano Vescovi, che insieme all’assessore all’Ambiente  Mauro Lugarini ha puntato su progett i “di soggetti competenti e motivati che non si  limitassero alla manutenzione del verde e delle strutture, ma puntassero soprattutto al  rilancio delle potenzialità ambientali, aggregat ive e turistiche dell’area”.  

Ad aggiudicarsi il bando è stata l’Uisp di Reggio Emilia, che dal primo maggio avrà  dunque in gestione il parco “con l’obiettivo – spiega il presidente provinciale Azio  Minardi – di recuperare l’affetto e la frequentazione da parte delle famiglie reggiane,  attraverso un ventaglio di iniziative e di opportunità all’insegna della nostra formula  “Natura in movimento”: la Pinetina intende dunque proporsi quale presidio per  l’educazione ambientale, in collaborazione con Legambiente, e per la conoscenza della  flora e della fauna del territorio, come motore di iniziative di carattere ludico-ricreative  per le famiglie, ma anche come punto di riferimento per attività sportive e motorie  legate all’outdoor e al benessere psico-fisico”.

“Siamo pronti a collaborare e a dare  spazio al mondo delle associazioni sport ive, culturali ed ambientali – aggiunge il  presidente dell’Uisp – e a creare opportunità per le aziende locali legate al mondo  agricolo e ai prodotti tipici del territorio”.  

La nuova stagione del parco di Vezzano sul Crostolo – oltre ai lavori di riqualificazione e  mantenimento della struttura, a part ire dal punto-ristoro – ha previsto anche un 

restyling del logo, con il ritorno al tradizionale “La Pinetina”, che verrà presentato  sabato 1 maggio, in occasione dell’inaugurazione da parte delle autorità della rinnovata  gestione del parco.  

Orari e offerte della Pinetina  

Per tutto il mese di maggio il punto-ristoro del parco Pinetina sarà aperto al pubblico il  sabato e la domenica dalle 9 alle 19, mentre nei mesi estivi l’orario sarà ampliato:  mercoledì dalle 9 alle 21.30 in giugno e luglio, fino alle 23 in agosto (la chiusura  dipenderà ovviamente dalle norme anti-Covid19 in vigore), venerdì, sabato, domenica,  festivi e prefestivi dalle 9 alle 19.

In settembre e ottobre, si tornerà alla sola apertura  dalle 9 alle 19 il sabato e la domenica.  

Il punto-ristoro, gestito dall’Uisp, effettua servizio di bar e dispone anche di una sala per  corsi, eventi e formazione a disposizione del pubblico.

La Pinetina di Vezzano – che ha  una estensione di circa 55 ettari e si estende dalla cima del monte Grafagnana fino al  corso del torrente Crostolo – dispone anche di un’area attrezzata per il gioco libero e il  divertimento dei bambini, panchine e tavoli per rilassarsi, chiacchierare o leggere un  libro grazie al book crossing, nonché di una piccola fattoria con daini, pavoni, caprioli e  somari. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.