In ricordo di Adriano Corradini, artista, scrittore, imprenditore

La Sezione di Reggio Emilia della Deputazione di Storia Patria per le Antiche Provincie Modenesi ricorda con affetto e riconoscenza il socio corrispondente Adriano Corradini, allievo degli Istituti Chierici e Venturi, che ha saputo fare di arte e storia un binomio  inscindibile nella vita e nella professione.

Queste passione si evincono dalle numerose e puntuali pubblicazioni di Corradini dedicate alla storia e all’arte della “sua” Albinea;  dal suo impegno generoso nella Pro Loco albinetana, di cui era attivo presidente; nelle ricerche storiche, artistiche, archeologiche che hanno contrappuntato la sua esistenza

Il Presidente

Giuseppe Adriano Rossi

 

 

Un gravissimo lutto ha colpito il Lions Club Albinea “Ludovico Ariosto”.

Un’inesorabile malattia ha stroncato il socio prof. Adriano Corradini, che nel Club ha rivestito importanti ruoli e  si è contraddistinto per costante impegno, attivismo e capacità di proporre iniziative.

Con commosse parole lo ricorda il presidente Fabrizio Sevardi: “Amico dalle rare doti umane e intellettuali e Socio esemplare ed insostituibilmente fondamentale per la storia del nostro Club, artista e docente di grande valentia che ha lasciato numerose tracce indelebili della sua arte – alcune particolarmente dedicate al nostro Club -, cittadino esemplare, animatore culturale ed impegnato nella vita della “sua” Albinea, dove costituiva un punto di riferimento imprescindibile.

Lascia un vuoto enorme in tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo.

Rimarrà per sempre un esempio luminoso per i grandi valori che ha saputo esprimere nel corso di tutta la sua vita”.

Il presidente Fabrizio Sevardi

Corradini e Sevardi

 

Se n’è andato un amico che fa parte della storia del Chierici, Adriano Corradini, artista, scrittore, imprenditore. Un grande esempio di generosità, passione per l’arte, la scuola, il suo territorio.

Figura encomiabile per magnanimità, animo gentile e generoso, artista ed amante dell’arte: Adriano Corradini, è deceduto domenica scorsa, alle 16, nella sua dimora di Albinea, aveva 83 anni. Da anni presidente della proloco albinetana, era noto a tutti per la sua disponibilità verso il prossimo, la bontà, colonna portante di varie associazioni, fra cui, il Lions club Albinea, Ludovico Ariosto, il gruppo archeologico albinetano, l’associazione Amici del Chierici. Lascia la moglie Tina e il figlio Filippo. 

Noto come artista, scultore, scrittore, era molto affezionato all’istituto d’arte “Gaetano Chierici”, ora liceo, che ha frequentato come il proprio padre, pittore, questa è la scuola in cui ha studiato anche suo figlio. È stato compagno di studi ed amico di tutti gli i maggiori artisti reggiani. Corradini, come scrittore, era grande conoscitore di storia locale, aveva scritto: e pubblicato nel ’79: “Immagini della Storia di Albinea”. Nel giugno del 2018 aveva presentato nella sala civica del comune di Albinea il suo volume:” Una vita tra arte e storia”, festeggiando così suoi 80 anni.

Nel libro racconta la sua storia legata al suo comune, gli studi, la vita come insegnante nelle scuole medie di Albinea e Borzano, infine, la sua attività di imprenditore della serigrafia alla “Lasa Serigraf”, l’azienda, che aveva fondato ad Albinea. In quella serigrafia venivano riprodotte riproduzioni d’arte. Corradini aveva operato per molti noti artisti reggiani e nazionali, si era adoperato per collaborazioni storico artistiche per Albinea, partecipando ai restauri del patrimonio artistico del suo comune, fra cui un allestimento didattico con i reperti romani del territorio e antiche ceramiche restaurate, ritrovate nel castello di Borzano. Ora, oltre a familiari, lo rimpiangono e lo ricordano: il sindaco di Albinea Nico Giberti, la parlamentare Antonella Incerti, Isa Montanari (vice presidente del gruppo archeologi albinetano), Fabrizio Sevardi, presidente del lions club  Albinea Ludovico Ariosto, insieme a tutti i soci, Aurora Marzi presidente dell’ associazione Amici del Chierici con tutti gli associati, Giuseppe Adriano Rossi, presidente della deputazione Storia Patria, l’architetto Enrico Manicardi,  tutti gli amici, coloro i quali lo hanno conosciuto insieme al personale del Chierici, liceo per il quale con gli Amici del Cherici si è sempre adoperato con grande passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.