La carità degli Amici di Terra Santa

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La pandemia non ha certo fermato l’attenzione e la generosità del Gruppo Amici di Terra Santa.
Anche se nel dicembre 2020 non è stato possibile effettuare il tradizionale e atteso incontro per gli auguri natalizi, sempre tanto partecipato, gli Amici non hanno voluto far mancare il loro sostegno alle comunità cristiane presenti nei Luoghi Santi e agli istituti educativi e sanitari colà operanti.
Hanno infatti devoluto il corrispettivo della cena – momento bellissimo di incontro e di amicizia – a favore della Terra Santa.

Sono stati raccolti ben 9.500 euro ai quali si aggiunge una mia offerta di 5.500 euro.
La somma è stata così destinata:
• Patriarcato di Gerusalemme 4.000 euro
• Padre Ibrahim Faltas 4.500 euro
• Crèche 3.000 euro
• Ephpheta 2.000 euro
• Monte delle Beatitudini 1.500 euro

Si tratta di aiuti economici indispensabili perché istituzioni educative e sanitarie promosse dalla Chiesa Cattolica possano continuare ad operare in Terra Santa – già meta di tantissimi pellegrinaggi – che oggi vive, a seguito della diffusione del Covid-19, un drammatico aggravamento della situazione socioeconomica.
Va ricordato che ospedali, scuole, istituti di riabilitazione, orfanotrofi rivolgono la loro opera a tutta la popolazione, senza alcuna distinzione

Gianfranco Gazzotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.