Narrazioni e storie in psichiatria

Da “Lo Scaffale dei Libri” su La Libertà del 6 gennaio 2021

Il libro offre un tentativo nuovo, diverso e stimolante, di riprendere vissuti personali spesso alternativi alla realtà scoperta dal medico. Benassi, in quanto psichiatra, considera le narrazioni dei pazienti e riesce a considerare in maniera globale i loro problemi, migliorando diagnosi, terapie e sistemi di intervento. Il volume appartiene ai Quaderni dell’Associazione per il Museo della Psichiatria San Lazzaro di Reggio Emilia e segue, a distanza di pochi mesi, le “Storie di psichiatria viva” dello stesso autore.

Piero Benassi, Narrazioni e storie in psichiatria (edizioni Consulta librieprogetti, 2020), 192 pagine, 15 euro.

Piero Benassi, docente di Psichiatria presso l’Università di Bologna, ha diretto l’Ospedale Psichiatrico “San Lazzaro” di Reggio Emilia dal 1964 al 1993; la “Rivista Sperimentale di Freniatria” dal 1964 al 1997. Ha pubblicato 280 lavori scientifici. Dal 2002 al 2014 è stato presidente dell’Associazione per il Museo di Storia della Psichiatria San Lazzaro di Reggio Emilia.
È autore di La fine dell’era manicomiale (1993), La pellagra e il frenocomio di Reggio Emilia (2005), Il mito della diagnosi psichiatrica (2011), Le trappole della follia (2012), 1960-2010: mezzo secolo di psichiatria italiana (2014), Storie di una psichiatria viva. Appunti biografici e storia della chiusura dell’Ospe dale psichiatrico “San Lazzaro” di Reggio Emilia (2019); con Stefano Mazzacurati è curatore del libro Il segno della pandemia. Effetti psicologici e sociali (2020).
Per decreto del Presidente della Repubblica (7 gennaio 1999) ha ricevuto la Medaglia d’Oro al merito della Sanità Pubblica.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *