Papa tutto da leggere

Invito al libro «Ritorniamo a sognare»

Da un punto di vista strettamente letterario, questa è una “recensione” (Papa Francesco, “Ritorniamo a sognare. La strada verso un futuro migliore”, Piemme), ma ci vuole una notevole presunzione per attribuire tale titolo all’invito, fatto a chiunque, alla lettura di un libro del Papa. Fatto a chiunque, perché è edito, e si presenta con l’apertura, la semplicità, la chiarezza, la mancanza di dogmatismi che lo differenziano da un’enciclica.
Nello scrivere quest’invito qualche cosa mi lascia perplesso: l’impulso che mi viene ad estenderlo è una mania letteraria personale o è sentimento sincero?
Il dubbio nasce principalmente dal fatto che non ho ancora trovato, sulla stampa che leggo, qualcuno che lo commenti, recensisca, ne voglia estendere l’apprezzamento, come si è fatto, anche recentemente, per opere non comparabili, in modo estensivo.

Il libro del Papa non ha unicamente l’appello incontestabile della sua origine e della sua unicità (dove trovarne un altro simile anche per opera di Predecessori?) ma bisogna proprio leggerlo perché vi chiarisce tanti dubbi comportamentali: viene dall’esperienza di chi ha cominciato dalla più infima base ed è salito al vertice, unicamente per meriti riconosciuti. Ciò che lo contraddistingue non è l’elenco di ciò che va evitato contrapposto a quello di ciò che va fatto, ma è l’indicazione chiara, umana, metodica di come ci si debba comportare, nella comune vita civile, per evitare i mali sociali (e quelli personali che dipendono da noi) nonché l’indirizzo verso quei comportamenti suscettibili di fornire risultati positivi.

Leggi tutto l’articolo di Giorgio Ferrari su La Libertà del 6 gennaio 2021 

Rinnova il tuo abbonamento a La Libertà per il 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *