La bellezza di farsi compagnia

Incontro con Andrea Ferrari, responsabile della Fraternità in diocesi

Proposta di vita e per la vita, il Movimento di Comunione e Liberazione costituisce una sorta di educazione permanente alla fede cristiana, basata sulla libera partecipazione delle persone. Un’educazione che passa dalla Scuola di comunità – una volta al mese in collegamento con il presidente, don Julián Carrón – e da una gamma di altri gesti e strumenti sia personali che comunitari: ripresa del Magistero papale, preghiera, esercizi spirituali, canto, pellegrinaggi, impegno caritativo, incontri con esperienze artistiche, “volantoni” di Natale e Pasqua, fondo comune, vacanze.
Il 12 dicembre la Fraternità reggiana, che di solito partecipa alla Messa mensile nella chiesa di San Francesco, si è radunata in Cattedrale per celebrare l’Eucarestia insieme al vescovo Massimo, che nell’occasione ha anche battezzato il piccolo Timoteo. Con il responsabile diocesano di CL Andrea Ferrari riprendiamo questo appuntamento e tentiamo un bilancio spirituale di un anno che per tanti aspetti è stato molto particolare.

Leggi tutto l’articolo di Edoardo Tincani su La Libertà del 23 dicembre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.