Una forza dell’Islam: le madri

Mi sono sempre posto la domanda: come ha fatto l’Islam – in cui, salvo il ramo Sciita, la maggioranza Sunnita non ha un leader spirituale carismatico, come il nostro Pontefice, non ha una gerarchia religiosa e, visto dal punto di vista cristiano, non ha i Sacramenti portatori di ogni grazia, frati e suore votati alla preghiera nei conventi – ad avere avuto uno sviluppo tale da divenire la seconda religione del pianeta? Ho posto la domanda a diversi sacerdoti incontrati nei Paesi islamici visitati, che hanno confermato quanto mi avevano detto diversi musulmani.
La forza propulsiva dell’Islam sono le madri, per il modo in cui effettuano la “catechizzazione primaria” dei loro figli e figlie.
Il dialogo deve portare ad un confronto onesto, facendo magari tesoro di quanto ogni parte trova di condivisibile ed accettabile nella religione dell’altro.

Leggi tutto l’articolo di Franco Alfredo Orlandini su La Libertà del 9 dicembre 2020

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.