Il nuovo progetto di Free Walking Tour Reggio Emilia sulle periferie

Due storie, due itinerari, due quartieri per raccontare la città. Quale città? Dove? Partendo dal centro, dalle Porte, che un tempo circoscrivevano il perimetro e l’idea di città, il viaggiatore è spinto oltre, fuori. Si allontana dalla città classica, del passato, del centro storico, per entrare nella città moderna, contemporanea. Scopre così un universo fatto di relazioni, contraddizioni, quartieri che si uniscono a formare quello che noi intendiamo città, uno spazio aperto, senza Porte o barriere, che si scompone e ricompone continuamente, dove il cittadino ha un ruolo attivo nell’immaginare questo spazio. Senza lo scambio costante, non esisterebbe città.

Il nuovo progetto “Fuori Porta – Raccontare le Periferie” di Free Walking Tour Reggio Emilia esce dagli schemi del turismo ‘tradizionale’ per entrare nell’ambito dell’indagine: <<Ciò che vogliamo fare è volgere lo sguardo fuori, lasciare la nostra comfort zone per sporcarci le mani ed andare ad investigare e raccontare ciò che succede fuori. C’è un mondo, anzi mondi, che si muovono, respirano, si riproducono. Crediamo che i tempi siano maturi per trasformare quel potenziale culturale – la periferia – in un prodotto che possa ovviare e diversificare alla staticità di una promozione territoriale imperniata unicamente sul centro.>> Il progetto, già testato con successo in città come Bologna (Passeggiate di Quartiere, Bologna Estate 2019) e Modena (ITER.DIFFUSO, Welcome to Modena 2029 – Innovazione turistica digitale), finalmente sbarca a Reggio Emilia. Al momento sono solo due gli itinerari disponibili, ma per il 2021 si pensa già a nuovi percorsi. Sabato 12 dicembre, getteremo lo sguardo oltre Porta Santa Croce, per scoprire un territorio in transizione; il percorso ne illustra l’anima operaia per concludersi alle storiche OMI Reggiane, ombelico del quartiere e direttrice dello sviluppo industriale cittadino. Sabato 19 dicembre sarà la volta dal Mauriziano, quartiere di origine del grande poeta Ludovico Ariosto. La storia si intreccia con la storia dell’ex manicomio San Lazzaro, da lazzaretto ad uno degli esempi più significativi, a livello nazionale, di un complesso manicomiale. Le prenotazioni potranno essere fatte tramite email info@samesametravels.com o al 3351627175, oppure sul sito www.freewalkingtouritalia.com

Le periferie sono il futuro della città. Se vogliamo iniziare a dare un senso a parole come ‘turismo locale’ o ‘turismo di prossimità’ forse dovremmo iniziare da qui. Bisogna avere coraggio ovvio, ma pare che i ragazzi di Free Walking Tour ne abbiano da vendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *