Open day al «Maria Ausiliatrice» di Bibbiano: perché don Bosco non prende mai le distanze

Educare con distanza è una delle sfide dure di questo tempo: siamo chiamati ad una nuova “mission” salesiana che ci chiede di trovare idee, energie, creatività, pazienza in un clima di assoluta precarietà.
L’Istituto Maria Ausiliatrice di Bibbiano, colonna portante della Val d’Enza, opera sul territorio ormai da 100 anni e, come tutte le realtà educative, si è trovato a reinventarsi un nuovo modo di fare scuola con lo stile salesiano in un contesto assolutamente nuovo e fragile.

Leggi tutto l’articolo di Sara Bertoletti su La Libertà del 25 novembre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.