Educofobia

Incurante della pandemia, con sprezzo del pericolo e inedita solerzia, il 4 novembre scorso la Camera dei deputati ha approvato il disegno di legge Zan per il contrasto all’omolesbobitransfobia, alla misoginia e all’abilismo. L’approvazione è stata salutata con standing ovation da parte di tutta la maggioranza.
Vi porrete, certo, immediatamente alcune domande. Cos’è l’omolesbobitransfobia?
Etimologicamente è “la paura”, ma, nelle intenzioni del legislatore, l’“avversione” all’omosessualità maschile, all’omosessualità femminile, alla bisessualità e alla transessualità.

Leggi tutto l’articolo di Giuliano Romoli su La libertà del 25 novembre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *