«Mettere la nostra vita nelle mani del Signore»

Per introdurci al tempo dell’Avvento proponiamo una sintesi delle parole pronunciate dal Papa nell’udienza del 18 novembre.

“Maria appartiene alla grande schiera di quegli umili di cuore che gli storici ufficiali non inseriscono nei loro libri, ma con i quali Dio ha preparato la venuta del suo Figlio”. Lo ha detto il Papa, che ha dedicato la catechesi dell’udienza del 18 novembre, trasmessa in diretta streaming dalla biblioteca privata del Palazzo apostolico, alla figura di Maria, “come donna orante”. La Madonna, ha spiegato Francesco, “non dirige autonomamente la sua vita: aspetta che Dio prenda le redini del suo cammino e la guidi dove Egli vuole. È docile, e con questa sua disponibilità predispone i grandi avvenimenti che coinvolgono Dio nel mondo”. “Non c’è modo migliore di pregare che mettersi come Maria in un atteggiamento di apertura, col cuore aperto a dio: ‘Signore, quello che Tu vuoi, quando Tu vuoi e come Tu vuoi’…”, assicura Francesco, che nel corso della catechesi esorta più volte, a braccio, a pregare “con il cuore aperto alla volontà di Dio”.

Continua a leggere l’articolo di Maria Michela Nicolais su La Libertà del 25 novembre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.