Più donne in posti di responsabilità nella Chiesa

La pubblicazione di questo articolo avverrà probabilmente nel mese di novembre, ma non conosce confini temporali il desiderio di papa Francesco di avere sempre più una partecipazione attiva delle donne laiche in posti di responsabilità: “C’è ancora bisogno di allargare gli spazi di una presenza femminile più incisiva nella Chiesa”. Una partecipazione non rivendicativa, come egli stesso afferma, ma che affonda le radici nel comune sacramento del Battesimo: “Nessuno è stato battezzato prete né vescovo, siamo stati tutti battezzati come laici. Laici e laiche sono protagonisti della Chiesa, ma in genere le donne vengono messe da parte. Dobbiamo promuovere l’integrazione delle donne nei luoghi in cui si prendono le decisioni importanti”.

Leggi tutto l’articolo di Angela Zini su La Libertà del 18 novembre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *