Sud Sudan: c’è l’accordo per «cessazione ostilità»

Un accordo per “la cessazione delle ostilità” a partire dalla mezzanotte del 15 gennaio 2020 e l’inizio di un dialogo inclusivo” è stato firmato il 13 gennaio a Roma grazie alla mediazione della Comunità di Sant’Egidio. La “Dichiarazione di Roma sul processo di pace in Sud Sudan” è stata sottoscritta per la prima volta anche dai rappresentanti dell’opposizione che non avevano firmato l’accordo rivitalizzato del 12 settembre 2018. La “Rome declaration” è stata firmata dai delegati del governo sud sudanese del presidente Salva Kiir Mayardit e dai leader del Ssoma (organizzazione che riunisce tutti i movimenti di opposizione che non avevano aderito all’accordo di pace di Addis Abeba).

Leggi tutto l’articolo di Patrizio Caiffa su La Libertà del 22 gennaio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *