I presepi di Antonio Pigozzi a Gazzano

Da La Libertà del 18 dicembre…

Inaugurata la trentesima edizione della mostra allestita in parrocchia

“è un artista di fama internazionale, che non smetterà mai di stupirci. Anche quest’anno presenta nuovi allestimenti e scene inedite. è una figura che nobilita la nostra terra e l’intero Appennino reggiano”: così il sindaco Elio Ivo Sassi annunciava l’inaugurazione natalizia della mostra permanente dei presepi artistici di Antonio Pigozzi, avvenuta domenica 15 dicembre a Gazzano.

“Quest’anno ricorre il trentesimo anniversario dell’iniziativa – spiega il primo cittadino – che è indetta dalla parrocchia di San Marco Evangelista in collaborazione con l’Amministrazione comunale, la Pro loco gazzanese e la Croce verde villaminozzese e con il patrocinio della Regione, della Provincia e dell’Associazione italiana amici del presepio, di cui il maestro fa parte dal 1984. Pigozzi è considerato uno dei più importanti presepisti contemporanei e questo per noi è un grande onore. è un ambasciatore della nostra montagna in Italia e nel mondo, perché ha maturato uno stile personale inconfondibile, in cui valorizza da sempre scorci e borghi della sua amata terra”.

I locali parrocchiali che ospitano l’esposizione per l’occasione sono stati rinnovati, così come è avvenuta la ristrutturazione completa di tutte le opere esposte. E poi ci sono nuove scene realizzate da Pigozzi, che “creano una sinergia – assicurano gli organizzatori – con tante altre magiche sorprese che invitiamo a scoprire”.
Fino a sabato 21 dicembre l’esposizione sarà aperta su appuntamento, mentre da domenica 22 fino al 6 gennaio, giorno dell’Epifania, sarà visitabile liberamente tutti i pomeriggi, dalle 14.30 alle 18.30.
Conclude il sindaco Sassi: “Diverse opere di Antonio Pigozzi sono state ammirate, e in alcuni casi sono ancora esposte, in Austria, Germania, Polonia, Spagna, Cechia, Malta, e, chiaramente, in diverse località italiane. Il maestro tiene inoltre corsi di presepistica sia nel nostro Paese che all’estero. La visita alla sua mostra permanente, a Gazzano, crediamo rappresenti veramente un magnifico regalo per tutti coloro che intendono immergersi nell’autentico spirito del Natale, che i suoi capolavori riescono a comunicare in modo delicato ma, nello stesso tempo, con notevole forza espressiva”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *