Cavriago-Roma per Gabriel

Un gruppo all’ordinazione diaconale del seminarista

Anche per Gabriel Aldana, studente seminarista del Collegio Ecclesiastico Internazionale Sedes Sapientiae, è arrivato il grande momento come per Pedro Fortoul e Josè Gregorio Duque Contreras, entrambi del Venezuela, e Malusi dell’Ecuador. Da diversi anni Gabriel ha prestato servizio a Cavriago nell’ambito dell’unità pastorale San Giovanni Battista, stringendo legami di amicizia con i parrocchiani e la gente del posto durante i periodi di Natale, Pasqua e vacanze estive. Ha così aperto porte verso realtà che esulano dal solito contesto di paese di provincia, allargato orizzonti per entrare in un concetto di Chiesa universale.
“Non si poteva quindi non pensare ad organizzare un breve viaggio di due giorni in pullman per essergli vicino come per gli altri giovani a cui è stato conferito il ministero del diaconato in vista del sacerdozio”, spiega Cristina, vincenziana, che fa parte di un gruppo locale molto attivo.

E così è stato programmato tutto molto bene per sabato 30 novembre e domenica 1° dicembre.
Inoltre anche per Gabriel come per Josè Gregorio i genitori non hanno potuto essere presenti con loro grande e immaginabile rammarico, se non attraverso il video trasmesso nel salone del collegio nel pomeriggio per lo scambio finale di auguri e di doni (il grembiule della Casa della Carità, la Bibbia con la copertina realizzata da suor Chiara Francesca della Piccola Famiglia dell’Annunziata a Monte Sole, che presta servizio all’oratorio di San Giovanni Battista, e un’immagine della Beata Vergine della Madonna della Ghiara nei 400 anni della traslazione dell’immagine miracolosa).

È stata come sempre una bella festa in cui il coro di Cavriago si è esibito nel canto “Cieli nuovi e terra nuova”, diventato un po’ il simbolo e il tema conduttore di questa esperienza, oltre alle esibizioni canore dei giovani studenti del collegio con la canzone “Stand by me”, canti folkloristici e brevi scenette e battute che hanno suscitato simpatia e strappato sorrisi.

Il Collegio Ecclesiastico è un seminario la cui direzione è affidata alla Prelatura dell’Opus Dei. Fu eretto dalla Santa Sede e destinato alla formazione a Roma di candidati al sacerdozio provenienti da diocesi di tutto il mondo ed è situato nel Rione Trastevere. Attualmente il rettore è don Javier Canosa, di origine spagnola. Ordinato sacerdote nel 1990 da san Giovanni Paolo II, ha conseguito la laurea e il dottorato di ricerca in giurisprudenza e anche un dottorato in diritto canonico.

Continua a leggere l’articolo su La Libertà del 18 dicembre…



Leggi altri articoli di Chiesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *