Serata di memoria e riconciliazione

Concerto di Natale nel 75° anniversario dell’eccidio di Villa Sesso

Nell’ambito delle celebrazioni per il 75° anniversario dell’Eccidio di Villa Sesso, quest’anno si
è pensato di proporre qualcosa di nuovo e di diverso per ricordare le vittime dell’odio e della
violenza. Da un progetto condiviso tra Parrocchia e ANPI di Villa Sesso, oltre alla tradizionale
manifestazione ufficiale alla presenza delle autorità cittadine, che si è svolta sabato scorso e alla
Santa messa di domenica, è nata l’idea di un concerto di musiche, canti e letture, che si terrà
sabato 21 dicembre alle ore 21 nella chiesa parrocchiale di Villa Sesso. E’ una proposta
originale per una riflessione sui fatti accaduti nel dicembre 1944, per riscoprire e custodire
insieme i valori costituzionali che ci appartengono, che dobbiamo difendere e che non possiamo
dare per scontati. “Beato il cuore. Serata di memoria e riconciliazione” è il titolo che compare sul
manifesto , unitamente all’immagine della casa colonica in cui visse la famiglia Manfredi e del
monumento alla Resistenza di Villa Sesso. Sarà proposta una raccolta di brani sulla misericordia,
scritti in occasione dell’anno del giubileo indetto da papa Francesco, seguiranno musiche di altri
autori importanti come Mozart, Piovani e De Andrè, che daranno lustro al tema della serata nella
magica cornice della chiesa settecentesca dedicata a Santa Maria Assunta.
Il concerto è ad ingresso libero, aperto a tutti e in modo particolare vuole offrire ai giovani l’opportunità di riflettere sulle violenze della guerra. Ai presenti sarà donato un opuscoletto sull’eccidio di Villa Sesso e sui valori della Costituzione Italiana.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.