Vespro della Beata Vergine, ottima esecuzione in Ghiara

Da La Libertà dell’ 11 Dicembre 

Per la prima volta Reggio Emilia ha potuto ascoltare l’esecuzione integrale (un’ora e tre quarti) del Vespro della Beata Vergine SV 206 (1610) di Claudio Monteverdi (1567 – 1643). È accaduto nel dopocena di sabato 7 dicembre in Ghiara, nell’ambito della rassegna “Soli Deo Gloria. Organi, Suoni e Voci della Città”. L’esecuzione, riuscita magistralmente, era affidata a musicisti di caratura internazionale, specializzati nel repertorio antico e barocco, fra cui i reggiani Patxi Montero e Monica Piccinini, con la Schola Gregoriana Benedetto XVI diretta da don Nicola Bellinazzo, il Coro del Friuli Venezia Giulia diretto da Cristiano Dell’Oste, l’Ensemble vocale e strumentale della Cappella Musicale della Cattedrale di Reggio Emilia.

Concertazione, interpretazione e direzione sono state curate dal maestro Primo Iotti, direttore della Cappella della Cattedrale di Reggio Emilia.

La serata rientrava nelle celebrazioni per il IV Centenario della traslazione dell’immagine miracolosa della Madonna della Ghiara ed è stata l’occasione per ricordare il 7° anniversario della consacrazione episcopale di monsignor Massimo Camisasca.
Il Vescovo è intervenuto alla fine della serata, definendo la musica di Monteverdi di una bellezza “avvolgente” e ringraziando gli interpreti nominativamente.
La serata era stata aperta dai saluti di padre Cesare Antonelli, di Renato Negri, direttore artistico della rassegna “Soli Deo Gloria” e di Gino Farina, coordinatore del Comitato per le celebrazioni del quarto centenario della della Ghiara.



Leggi altri articoli di Chiesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.