Allenatori di ginnastica artistica e ritmica: corso

Domenica formativa. Parla Fulvia Boschi

Quando si parla di ginnastica artistica, davanti agli occhi dei ‘non addetti ai lavori’ compare un mondo aggraziato di colori, salti mortali eseguiti con una scioltezza ed elegante coordinazione. Tutto reale, ma quello che non si conosce è il lavoro fatto per arrivare a quel punto. Il sudore, la magnesite, le mani messe a dura prova da tutte le prese. Un rigore necessario, ben lontano dalla ‘roba da femminucce’ che si potrebbe pensare e mantenuto da una figura altrettanto essenziale: l’allenatore. Domenica 15 dicembre, tra la sede Csi di via Agosti e la palestra Gymnastx di via Fratelli Cervi, si terrà il corso per allenatori di ginnastica artistica e ritmica. La partecipazione è estesa fino a un minimo di 16 anni compiuti, col rilascio del titolo di assistente. Un giorno per entrare nel vivo di questo ruolo tanto fondamentale quanto delicato, “una passione – dice la vicepresidente dell’a.s.d Gymnastx, Fulvia Boschi – che di solito comincia da praticanti, ma poi prosegue per tutta la vita”.

Signora Boschi, qual è il ruolo dell’allenatore nella ginnastica artistica?
L’allenatore ha il prezioso compito di far brillare i suoi atleti, sempre nel rispetto della salute e senza forzarli prima del tempo. Sono loro per primi ad insegnarti come ascoltarli, per capire come tirare fuori il loro meglio.

Continua a leggere l’articolo su La Libertà dell’11 dicembre…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.